GIAMPAOLO: "SQUADRA MATURA"

Non soffre di vertigini la Sampdoria che con il successo sul Crotone vola in classifica. La quarta vittoria consecutiva casalinga da inizio campionato permette alla Samp attuale di eguagliare il record di un'altra Sampdoria, quella dello scudetto. "Ci fa piacere - ha detto Giampaolo -e rende merito alla squadra e a quello che ha saputo fare in queste prime partite in casa. Pero' manca quella contro la Roma (rinviata per maltempo) e non possiamo sapere in realta' come sarebbe finita, diciamo che e' andata bene cosi'". Record a parte, il 5-0 finale e' una dimostrazione di forza innegabile. "Andando subito in vantaggio la partita si e' messa bene e il secondo gol e' arrivato poco dopo - ha spiegato il tecnico blucerchiato -. Il Crotone da par suo ha fatto fatica ad abbozzare una reazione e nell'intervallo ho detto alla squadra che il salto di qualita' sarebbe stato nel non concedere niente e nel non abbassare il livello della tensione. La squadra e' stata brava a tenere palla quando c'era da tenere palla, a verticalizzare quando c'era da verticalizzare. Ha dimostrato di essere una squadra matura che ha giocata bene e gestito bene la gara". Per la Sampdoria non c'e' pero' nemmeno il tempo di esaltarsi troppo, martedi' dovra' affrontare l'Inter a San Siro. "Giocando tra due giorni non c'e' nemmeno il tempo di guardarci se siamo stati belli, attraenti o affascinanti. Affrontiamo una squadra forte quindi archiviamo subito questa partita e pensiamo alla prossima". Sconfitta senza appello per il Crotone, colpito a freddo e incapace di reagire. "Siamo stati sicuramente sorpresi da questo uno-due dopo venti minuti - ha spiegato il tecnico Nicola -, abbiamo cercato di impostare la partita in un certo modo ma la qualita' della Sampdoria ce lo ha impedito anche perche' abbiamo preso gol su rigore, quindi su un nostro errore. Chiaro che venire qui per poter ribaltare un risultato del genere serve molta tranquillita'". Ma non tutto e' da buttare per il tecnico calabrese, anche dalle sconfitte si puo' imparare. "E' anche vero che e' stata una partita dove paradossalmente la Samp ha avuto sei tiri e cinque li ha messi dentro. Il punto e' che non siamo stati cosi' aggressivi e coordinati nell'aggressivita' per cercare di limitarli. Stasera - ha aggiunto Nicola - abbiamo dato tutto ma questa Sampdoria per il Crotone stasera era piu' forte e va ammesso senza problemi. I ragazzi pero' hanno dato tutto davvero".

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X