Cremonese, contro il Parma riaprono i distinti: incasso in beneficenza

Il ricavato del settore relativo alla gara di sabato contro il Parma sarà interamente devoluto alle associazioni cremonesi 'Occhi Azzurri Onlus' e 'Medea Onlus' e alla 'Fondazione Stefano Borgonovo' per la lotta alla Sla

  • A
  • A
  • A

Sabato, in occasione del big match di Serie B Cremonese-Parma previsto alle ore 15, dopo oltre 10 anni d'attesa, riapre il settore 'Tribuna Distinti' dello stadio Zini di Cremona. Essere presenti all'impianto lombardo consentirà soprattutto di sostenere una grande iniziativa solidale. Il Patron dei grigiorossi, il cavaliere Giovanni Arvedi, ha infatti pensato di coinvolgere il pubblico facendo in modo che la giornata di sport possa essere condivisa con chi ogni giorno soffre e lotta contro malattie ovvero è chiamato ad affrontare situazioni di disabilità fisica o psichica.

Per questo l'incasso della 'Tribuna Distinti' per l'occasione sarà interamente devoluto alle associazioni cremonesi 'Occhi Azzurri Onlus' e 'Medea Onlus' e alla Fondazione 'Stefano Borgonovo' per la lotta alla Sla. All'iniziativa, presentata stamattina, hanno preso parte il dg della Lega Serie B Paolo Bedin, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, il presidente della Cremonese Paolo Rossi e Chantal Borgonovo, moglie dello scomparso Stefano. Ora lo stadio Zini è arrivato ad avere una capienza di 14 mila posti di cui circa 10 mila coperti. "Sono stata molto contenta perchè Stefano era un calciatore, il suo mondo era il mondo del calcio e nei momenti difficili i valori del calcio hanno contribuito a fare l'uomo che è diventato e ad affrontare la Sla come l'ha affrontata, usando la sua immagine come strumento per aiutare gli altri", ha commentato Chantal Borgonovo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments