Gilardino: "Mai spenta la luce"

"Al Genoa con ottimismo". Avrà l'82

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Alberto Gilardino, foto Facebook Genoacfc

"La mia luce non s'è mai spenta". Questo è il primo Alberto Gilardino di Genova che in conferenza stampa di presentazione ha voluto ringraziare i Della Valle e Preziosi. "Sono pronto a mettermi a disposizione del Genoa con grande ottimismo e volontà. Spero di tornare a segnare tanti gol". La scelta di vestire rossoblù è arrivata di comune accordo con la Fiorentina: "Lascio una parte importante della mia carriera". Vestirà la maglia numero 82.

"Appena sono arrivato qui si è subito riaccesa la luce, anche se in realtà non si era mai spenta'', ha detto Gilardino replicando alle dichiarazioni del tecnico della Fiorentina Delio Rossi, che aveva motivato l'addio all'attaccante alla squadra viola con la mancanza, da parte del giocatore, di motivazioni. ''Ho sempre dato tutto per quella maglia - ha aggiunto - tanto che lo scorso autunno ho forzato il rientro dall'infortunio. A Firenze sono stato accusato di alcune cose dalla stampa e da altri. Questo non può che farmi da stimolo".

Ma Gilardino non ha voglia di fare polemica: ora lo attende la nuova vita al Genoa: "Matrimoni e divorzi si fanno in accordo - ha sottolineato - Subito dopo la firma con il Genoa, ho sentito Della Valle: ci siamo lasciati in modo cordiale e lo ringrazierò sempre. Qui ho trovato un'accoglienza straordinaria, voglio ripagare la fiducia mettendomi a disposizione di mister Marino. Il numero 82 l'ho scelto perché è l'anno della mia nascita, ma anche l'anno in cui l'Italia ha vinto i Mondiali. E andare agli Europei è un mio obiettivo". 

I VOSTRI COMMENTI

tuter71 - 05/01/12

se a Firenze non segnava la colpa non è di certo sua! Gilardino al Genoa farà sicuramente bene e tornerà a segnare molto.

segnala un abuso

iguita - 05/01/12

ma l 82 non è di decunilo

segnala un abuso