Calcio ora per ora

Benevento, Inzaghi: "Tanti assenti ma abbiamo fatto bene"

"Oggi avevamo tanti assenti, ma la squadra e' stata brava. Il secondo

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"Oggi avevamo tanti assenti, ma la squadra e' stata brava. Il secondo gol non era da prendere, eravamo quattro contro uno. Nel secondo tempo abbiamo chiuso di piu' gli spazi, ma non era semplice. Siamo stati in partita fino a un quarto d'ora dalla fine. Poi loro hanno dei cambi che possono essere devastanti". Cosi' Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, dopo la sconfitta casalinga con l'Atalanta. "Noi avevamo tanti ragazzi, per Pastina era l'esordio ma ha fatto molto bene. Era la terza partita in sei giorni. Era chiaro che potevamo pagare qualcosa, ma sono felice, abbiamo fatto una buona gara contro squadra fuori dalla nostra portata. Mi sarebbe piaciuto giocarmela al completo", ha spiegato il tecnico a Sky. "Abbiamo avuto occasioni per il 2-2. La squadra ha sempre reagito. E' chiaro che davanti alla loro velocita' e alla tecnica, se hai 12 assenti e ti mancano sette-otto titolari, diventa difficile", ha proseguito. "Non meritavamo di prendere tutti quei gol. Alla squadra non potevo chiedere di piu', pero' nel frattempo abbiamo trovato dei giovani bravi". "Gli obiettivi? Non dobbiamo montarci la testa", ha sottolineato Inzaghi. "Il percorso e' lungo ma con questo spirito e questa voglia potremo fare bene. Oggi c'e' tanto di buono che ci portiamo a casa, al di la' del risultato. Salvarsi sara' complicato, sarebbe il nostro scudetto. Con questo spirito possiamo rendere la vita dura a tutti, ora speriamo di recuperare dei giocatori", ha concluso.