QUI ATALANTA

Atalanta, Gasperini: "Più forti dell'anno scorso. Scudetto? Non ci tiriamo indietro"

"Siamo cresciuti in consapevolezza, sicurezza e nelle giocate. E dai nuovi arrivi sono di valore"

  • A
  • A
  • A

Dopo il poker rifilato al Torino, Gasperini è soddisfatto della vittoria, ma è sempre attento ai dettagli e a sottolineare anche le note negative. "Sono contento, anche se ogni tanto riapriamo delle partite già chiuse - ha spiegato il tecnico dell'Atalanta -. Il 3-2 stava complicando una gara incanalata già bene". Poi un avvertimento alle big in corsa per il tricolore: "Non ci siamo mai tirati indietro da nulla. E' chiaro che non possiamo avere lo scudetto come obiettivo iniziale di stagione, ma strada facendo capiremo qual è il nostro valore". "Ci sentiamo più forti dell'anno scorso", ha aggiunto. 

Vedi anche Serie A, Torino-Atalanta 2-4: Gomez da applausi, Belotti non basta Atalanta Serie A, Torino-Atalanta 2-4: Gomez da applausi, Belotti non basta

Dichiarazioni pronunciate senza paura e con la consapevolezza di poter continuare a far bene. "Cresciamo in consapevolezza, sicurezza e nelle giocate - ha spiegato Gasperini -. Miglioriamo sotto l'aspetto tecnico e abbiamo molte soluzioni". "La squadra non si compone, continua a giocare e a crescere - ha conitnuato -. Questo mi dà molta fiducia e consapevolezza". "Quest'anno ci sono anche dei ragazzi nuovi che sotto l'aspetto tecnico sembrano di valore - ha proseguito ilt ecnico della Dea -. Se poi recupereremo Ilicic ...". 

"Il primo gol subito? Era una scalata a zona, non era una situazione difficile da interpretare - ha poi aggiunto parlando del match col Torino -. C'è sicuramente un errore e cercheremo di correggerlo. Anche sul secondo gol potevamo lavorare meglio. Eravamo tutti schierati, in cinque contro due e la palla ha anche rimbalzato". "A volte in difesa perdiamo un po' di lucidità e questo può costare qualche errore - ha aggiunto -. Abbiamo sempre molta attenzione sulla marcatura, ma dobbiamo migliorare ancora tanti dettagli". 

"Un anno fa eravamo partiti bene, ma poi abbiamo avuto una pausa nella parte centrale del girone d'andata non solo per demerito della squadra - ha continuato Gasperini -. Abbiamo fatto una preparazione molto breve, ma abbiamo lavorato con tutta la squadra". "I ragazzi si sono presentati bene e abbiamo fatto tre settimane molto buone che sono servite ad avere una buona condizione fisica - ha concluso -. Ma è l'aspetto tecnico che fa la differenza per fare così tanti gol e creare tante occasioni". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments