Milan, tre gol al Bari e quarti

Coppa Italia: Ibra poi Merkel e Robinho

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ibra. Getty images

Tutto facile per il Milan, che a San Siro batte 3-0 il Bari e conquista i quarti di Coppa Italia, dove affronterà la Sampdoria. Rossoneri avanti al 19' col solito Ibra, che con una magia batte Padelli. Il raddoppio nel recupero di primo tempo con Merkel di sinistro: proteste dei baresi per un fallo in area. Al 20' della ripresa il tris di Robinho su assist di Merkel. Da segnalare un nuovo infortunio a Pirlo, che nel finale lascia il Milan in dieci.

LA PARTITA
Come annunciato alla vigilia, Roma fa il suo debutto assoluto tra i pali del Milan. Niente risposo per Nesta, che occupa il suo posto al centro della difesa al fianco di Yepes. Per la prima volta dal primo minuto c'è Cassano a far coppia con Ibrahimovic. Nel Bari Ventura dà fiducia a Padelli, in difesa si rivede Parisi mentre Alvarez e Romero sono gli esterni di centrocampo, con Donati e Pulzetti al centro.

Il Milan sblocca il risultato al 19': Romero perde palla nella trequarti avversaria, contropiede micidiale con Ibrahimovic che entra in area e lascia partire un destro a giro: Padelli è trafitto. Prima dell'intervallo, al primo minuto di recupero, arriva il raddoppio firmato da Merkel, servito in mezzo all'area da Robinho, la cui posizione di fuorigioco non viene ravvisata dal guardalinee. Le grandi proteste dei giocatori del Bari sono però per un fallo in area di Ibrahimovic non visto dall'arbitro.

Nella ripresa è ancora la squadra di Allegri a fare la partita. Ibra, Robinho e Cassano continuano a dare spettacolo in avanti anche se manca il colpo del ko, mentre a Castillo viene annullato un gol per fuorigioco. Ma al 65' ecco il 3-0 rossonero, con Merkel che ricambia il favore servendo in area Robinho, controllo e tiro per il brasiliano con Padelli ancora battuto. Da qui alla fine da segnalare un nuovo infortunio per Pirlo: già effettuati i tre cambi, la squadra resta in inferiorità numerica fino alla fine. E ora appuntamento per mercoledì prossimo a Marassi contro la Sampdoria.

IL TABELLINO E LE PAGELLE
Milan-Bari 3-0
Milan (4-3-1-2):
Roma 6; Oddo 6,5, Nesta 6, Yepes 6, Antonini 6; Gattuso 6 (1'st Abate 6), Ambrosini 6,5, Merkel 7 (27'st Pato sv); Robinho 7; Ibrahimovic 7, Cassano 6,5 (21'st Pirlo sv). A disposizione: Abbiati, Montelongo, Bonera, Oduamadi. All.: Allegri.
Bari (4-4-2): Padelli 6; Raggi 5, Rossi 5, Glik 5 (25'st Crimi 5,5), Parisi 5; Alvarez 5,5, Donati 6, Pulzetti 5,5 (1'st A.Masiello 6), Romero 4,5; Castillo 5,5, Kutuzov 5 (30'st Caputo 6). A disposizione: Gillet, Belmonte, Rinaldi, Gazzi. All.: Ventura.
Arbitro: Ciampi di Roma
Marcatori: 19' Ibrahimovic, 46'pt Merkel, 20'st Robinho
Ammoniti: Gattuso (M), Raggi (B)


LA CRONACA DELLA GARA:
45'st +1' Finisce 3-0, Milan ai quarti
40'st
Pirlo costretto a uscire per una botta: Milan in 10
32'st Raggi dentro per Castillo, esce Roma
20'st Tris del Milan: Robinho su assist di Merkel
16'st
Ibra per Robinho, destro fuori misura
15'st Grande azione Ibra-Cassano, offside
14'st Cassano fermato in fuorigioco
5'st Sponda di Ibra per Robinho, destro da dimenticare
2'st Donati di destro dal limite: para Roma
1'st Al via la ripresa

47'pt
Finisce il primo tempo
47'pt Kutuzov manda sopra la traversa
46'pt Proteste baresi per fallo di Ibra. Ma c'era anche fuorigioco di Robinho
46'pt Raddoppio del Milan: sinistro-gol di Merkel
42'pt
Merkel ci prova ancora, sinistro a lato
39'pt Fiammata di Donati, destro a fil di palo
33'pt Si fa vedere il Bari, respinto il tiro di Romero
27'pt Ci prova Robinho, Padelli devia in corner
19'pt Milan in vantaggio: magia di Ibra
17'pt
Padelli non trattiene conclusione di Ibra, Robinho non ci arriva
17'pt Bell'aggancio di Cassano, palla a Robinho e tiro a lato
13'pt Scambio in area Ibra-Cassano, deviazione in angolo
9'pt Palla gol del Milan con Ibra: ancora Padelli para
8'pt Destro da fuori di Merkel, Padelli blocca senza problemi
4'pt Cassano per Antonini, palla calciata troppo forte per Ibra
1'pt Calcio d'inizio del Milan: partiti

I VOSTRI COMMENTI

- 21/01/11

segnala un abuso

- 21/01/11

segnala un abuso

- 21/01/11

segnala un abuso

GULLITSONOIO - 21/01/11

PATO SE ACQUISTA CONTINUITA' E' IL MIGLIORE DI TUTTI ED HA 21 ANNI. CHI LO CRITICA NON STA' BENE. RINO GATTUSO TORNA A CUCCIA.

segnala un abuso

ipiutitolati - 21/01/11

benedetto8079
bè,basta leggere due righe per capire che il livello del tuo quoziente intellettivo è scarso..visto che sei un tantino limitato ti ripeto quanto detto alcuni post fa.
ho detto(leggi bene e cerca di capire dai su non è difficile)che se era involontario il tocco di mani di chivu allora perchè dovrebbe essere volontario il tocco di mani di tourè visto che aveva il braccio attaccato al corpo?

segnala un abuso

AltaTensioneInzaghi - 21/01/11

per benedetto8079: tu non hai diea di quante triplette abbiamo fatto...l'ultima nel 2007 vincendo champions league, supercoppa euroepa (quella che non avete mai vinto) e coppa del mondo per club. Quante triplette...hai ragione, se quest'anno non vinciamo non ci sono alibi, ma non perchè siamo scarsi ma perchè bisogna far giocare Seedorf che passeggia in mezzo al campo. Le scelte dell'allenatore influenzano molto...poi anche la forma fisica, gli infortuni ecc ecc...

segnala un abuso

benedetto8079 - 21/01/11

noi siamo la squadra del triplete e voi ?? i più titulati ahuau hauhauaa avete più titoli sul giornale ??

segnala un abuso