Più Cagliari, meno Palermo: 3-1

Ai rossoblu l'anticipo "di pranzo"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Più Cagliari, meno Palermo: 3-1

E' il Cagliari a uscire sorridente dall'anticipo di "pranzo" della 20.a giornata di Serie A. Al "Sant'Elia", i rossoblu battono il Palermo per 3-1 e si portano in una tranquilla posizione di centroclassifica. Rosanero non brillanti e sfortunati, visto che l'1-0 di Matri al 23' è segnato da un netto fuorigioco dell'attaccante. Nella ripresa, tutto in 9 minuti: autogol di Nocerino, 2-1 parziale di Pastore e sigillo finale di Biondini.

LA PARTITA
La concretezza iniettata di qualità del Cagliari è meglio dell'insostenibile leggerezza del Palermo. Il "derby delle isole", forse, è tutto qui, anche se nell'analisi di una partita assolutamente gradevole e meritatamente presa dai padroni di casa, non può non pesare il marchiano errore commesso dal guardalinee Papi sul gol spacca-match, quello dell'1-0. La rete di Matri, macchiata da un fuorigioco palmare dello stesso attaccante all'inizio dell'azione, ha letteralmente tranciato le gambe a un Palermo che, fino a quel momento, aveva tenuto in mano il pallino tramite il possesso, il palleggio prolungato ed elegante che tuttavia mai premiato dalla soluzione di tiro. Miccoli manca, e parecchio, anche se Maccarone - evidentemente sballottato dal tritacarne del mercato - non lesina l'impegno, i movimenti a suggerire la verticalizzazione. Al 23', il fattaccio dell'1-0 cagliaritano: e il Palermo, che ha i nervi scoperti a proposito di sciocchezze arbitrali, si spegne. Ilicic pasticcia, Pastore dimostra scarse qualità di leader insistendo in inutilissimi giochetti fini a se stessi. Il Cagliari, solido a centrocampo e pulito nell'amministrare palla con Nainggolan e Nené (schierato da trequartista: esperimento riuscito) ha buon gioco nel pilotare il vantaggio all'intervallo.

Ed è anche fortunato, il team sardo, a incrociare immediatamente nella ripresa la rotta del 2-0, spinto in rete da Nocerino nel tentativo disperato di anticipare Acquafresca. Il Palermo si sveglia immediatamente, stavolta, Ilicic e Pastore lasciano perdere i riccioletti e confezionano in tempo reale il gol che tiene vive le speranze di Delio Rossi. Ma non è giornata, per il tecnico e per tutto il mondo rosanero: al 9', con il Palermo che sta cominciando a mettere pressione ai rossoblu, un tiro dal limite dell'inesauribile Biondini viene deviato da Andelkovic quel tanto che basta per spiazzare Sirigu. E' un segnale intelleggibile, interpretato da entrambe le squadre. Il Cagliari, dal 3-1 in poi, legittima le spintarelle della buona sorte giocando con velocità e ordine, voglia e qualità e sfiora il poker. Dall'altra parte, giusto la volontà di non sbragare: ma poche idee e ancora meno tiri verso Agazzi. Il Palermo rimanda ancora una volta i suoi progetti di grandeur, vedremo se la rabbia di Zamparini si indirizzerà più verso il palazzo (effettivamente, la media degli errori arbitrali patiti dai rosanero è quasi da record) o verso Delio Rossi. Sicuramente, c'è da scommettere, si agiteranno le ultime due settimane di mercato. E il Cagliari, invece, zitto zitto muove altri tre passi verso il mare della tranquillità. La classifica non è più un assillo e tutti i giocatori-chiave della squadra attraversano un ottimo momento di forma. Aggiungiamoci il clima della Sardegna, dolcissimo già a metà gennaio ed ecco come la primavera di Donadoni si annuncia morbida morbida.

LE PAGELLE

Acquafresca e Matri 6,5
 Donadoni sembra avere risolto i problemi di convivenza tra i due "gemelli" dell'attacco sardo. Matri segna, Acquafresca quasi, ma quello che conta è che non si pestano mai i piedi sui palloni che arrivano in area, che si cercano e si trovano. Da qui alla fine del campionato, l'ultima preoccupazione per il tecnico dovrebbe essere quella del gol.

Nainggolan 7,5 Il Milan bracca Lazzari, molte big vogliono Matri e nessuno, perlomeno finora, si interessa a questo pelatino belga-indonesiano che a centrocampo sa fare tutto. Copre, aiuta e mette la gamba, quando si ritrova la palla nei piedi la tratta con cognizione più che discreta. Una qualità perfetta per completare, nel la quantità di Biondini e Conti

Pastore 6 Il calciatore dei calciatori, Diego Maradona, lo ha definito ai Mondiali un "maleducato del calcio". Definizione che torna alla mente vedendolo, nel primo tempo, tocchettare e tacchettare con il Palermo in svantaggio e in difficoltà nel fare gioco. Atteggiamenti che innervosiscono il pubblico, l'allenatore e i compagni di squadra. Poi Delio Rossi usa probabilmente uno shampoo efficace nell'intervallo e il "Flaco", improvvisamente, torna a rendersi utile segnando un gran gol (su assist di Ilicic) e cercando fino a pochi minuti dalla fine di inventare qualcosa.

Ilicic 5,5 Nei primi 45 minuti si allinea a Pastore nello "sciopero del talento" improvvisamente proclamato dal Palermo. Sbaglia giocate per lui elementari e si distingue per un antipatico calcetto provocatorio ad Astori che gli fa aggiudicare il "giallo". Ciò non toglie che sia lui a creare le uniche due palle-gol pulite dei 90 minuti rosanero: Maccarone, nel primo tempo, non sfrutta, Pastore invece sì.

Andelkovic 6,5 La sensazione è che anche questa pescata dal Maribor sia stata felice. Attento e preciso, il nuovo centrale prelevato da Zamparini in Slovenia: sa anche gestire la palla e fare ripartire l'azione con decente qualità. Dulcis in fundo, è uno corretto e lo dimostra il fatto che, pur accorgendosi del clamoroso fuorigioco di Matri sull'1-0, non protesta e prova a metterci la pezza.

Papi 2 Il sole di Cagliari confonde le idee al primo guardalinee, cieco sull'1-0 dei rossoblu (Matri è in fuorigioco di un metro) e discretamente orbo in un paio di altre situazioni nella ripresa: decisioni sempre a danno del Palermo, che allunga il suo salatissimo conto con le terne arbitrali.


ANDREA SARONNI

CAGLIARI-PALERMO 3-1

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi 6,5; F.Pisano 6,5, Canini 6, Astori 7, Agostini 6; Nainggolan 7,5, Conti 6,5, Biondini 7; Nené 6,5; Matri 6,5 (44' st Laner sv), Acquafresca 6,5 (30' st Ragatzu 6). A disp.: Pelizzoli, Ariaudo, Perico, Sivakov, Magliocchetti. All.: Donadoni
Palermo (4-3-2-1): Sirigu 6; Cassani 5, Munoz 5,5, Andelkovic 6,5, Balzaretti 5,5; Migliaccio 6, Bacinovic 5 (12' st Liverani 5,5), Nocerino 5,5; Ilicic 5,5 (25' st Joao Pedro 6), Pastore 6; Maccarone 5,5. A disp.: Benussi, Darmian, Kurtic, N.Rigoni, Kasami. All.: D.Rossi

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 23' Matri (C); 2'  Nocerino (P) autogol; 5' st Pastore (P); 9' st Biondini (C)

Ammoniti: Conti (C), Ilicic (P), Bacinovic (P), Cassani (P), Balzaretti (P)

Espulsi: -

I VOSTRI COMMENTI

sodalazio - 17/01/11

X antled111, tu dici "ma è possibile che per una volta che il cagliari ha avuto un "aiuto" arbitrale ne parlano tutti? Mentre dei torti subiti ne parlano solo le tv locali?" MA DICO IO, E' MAI POSSIBILE CHE "QUALSIASI"! PARTITA VOI PERDIATE, E' SEMPRE PER COLPA DEGLI ARBITRI? E SE ANCHE QUALCHE VOLTA LO FOSSE, VEDETE CHE LA PALLA GIRA? SMETTETELA CAGLIARITANI PIAGNUCOLONI, CHE ANCHE ALLE ALTRE SQUADRE SUCCEDONO LE STESSE IDENTICHE COSE!

segnala un abuso

Paliermu22 - 16/01/11

Arriveremo a 40 punti e poi giocherà la primavera.
Zamparini siamo con te.

segnala un abuso

antled111 - 16/01/11

ma è possibile che per una volta che il cagliari ha avuto un "aiuto" arbitrale ne parlano tutti? Mentre dei torti subiti ne parlano solo le tv locali? Ultimo esempio: Strasser...

segnala un abuso

Paliermu22 - 16/01/11

Alcuni miei amici che vivono in America mi hanno detto che anche in America sono perplessi per questi episodi.Le partite sono viste in tutto il mondo,è stanno vedendo tutto.In America i siculi americani sono tanti,è qualcuno è arrabbiato sul serio.

segnala un abuso

definibusterrae - 16/01/11

Ripeto sono concorde con chi reclama gli errori.... Ma nn sono concorde quando alcuni critici movialisti... Danno appena a trovare qualche irregolarità accentuando gli errori. Il calcio è un gioco di massa e le critiche esagerate nn servono dopo l'esperienza di calciopoli....

segnala un abuso

definibusterrae - 16/01/11

Ciao a tutti, posso capire qualche caso eclatante sugli errori delle terne arbitrali, ma scusatemi nn posso sopportare i vari movialisti del dopo partita ad accentuare gli errori quando si parla di cm in velocità d'azione. Si trovano a giudicare comodamente dalla poltrona mentre sarebbe bello dare la possibilità di fare esperienza ad arbitrare una semplice partita anche di beneficenza... farebbero tanta esperienza e capirebbero quanto sia difficile arbitrare!

segnala un abuso

Paliermu22 - 16/01/11

entro la fine di questo campionato scoppierà calciopoli 2.
Zamparini siamo con te.


segnala un abuso

LaChampions_Rosanero - 16/01/11

continuate cosi!!!!! è da inizio anno che ci massacrate!!!!!! BRAVISSIMIIIIIIIIIIIIIIII

segnala un abuso

- 16/01/11

segnala un abuso