Juve, è cominciata l'era Delneri

Club ufficializza il nuovo allenatore

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Andrea Agnelli alla guida

Gigi Delneri è ufficialmente il nuovo allenatore della Juventus. L'annuncio è stato fatto nella giornata del Consiglio di amministrazione bianconero che ha sancito la nomina a presidente di Andrea Agnelli. Delneri arriva a Torino dopo aver conquistato l'approdo ai preliminari di Champions League con la Sampdoria. Per lui è previsto un contratto di due anni, con presentazione fissata per la giornata di giovedì.

Con Delneri da Genova arrivano anche il dg Beppe Marotta (contratto triennale) e Fabio Paratici, che si occuperà del settore giovanile e sarà coordinatore degli osservatori.

"Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver sottoscritto in data odierna con Giuseppe Marotta un contratto quale Direttore Generale Area Sport con decorrenza 1° giugno 2010 e scadenza 30 giugno 2013. A Giuseppe Marotta, che riporterà all'Amministratore Delegato Jean-Claude Blanc, risponderà tutta la struttura sportiva e medica della Società. Nel corso della giornata odierna è inoltre stato sottoscritto il contratto preliminare di prestazione sportiva dell'allenatore della prima squadra Luigi Delneri per due stagioni sportive e pertanto dal 1° luglio 2010 sino al 30 giugno 2012", il comunicato ufficiale. Delneri e Marotta verranno presentati giovedì a Vinovo alle ore 12.

"E' la testimonianza concreta della coesione della nostra famiglia e dell'impegno per questa società. Il lavoro da svolgere è molto impegnativo. Per questo Jean-Claude Blanc e io, in armonia con tutti i collaboratori e con il Consiglio, stiamo gia' delineando la programmazione e le strategie per la futura stagione", le prime parole di Agnelli. Il Consiglio di amministrazione ha confermato che Jean-Claude Blanc mantiene la carica di amministratore delegato.

Il nuovo ciclo bianconero è quindi partito. Andrea Agnelli, 25° presidente della Juve ed erede di Edoardo, Gianni e Umberto, vuole regalare ai tifosi, depressi dopo la disastrosa stagione che si è appena conclusa, un uomo importante. In cima alla lista del neo-presidente c'è il francese del Bayern Monaco Ribery, ma non è escluso che alla fine decida di confermare la fiducia a Diego, giocatore che non dispiace affatto a Delneri.

Il nuovo tecnico, come noto, ha innanzitutto chiesto degli esterni, perché il suo modulo, il 4-4-2, li esige. La nuova Juventus, in cui secondo Marotta dovranno comunque esserci i senatori Buffon e Del Piero, dovrà però lavorare anche per il centravanti. Nelle ultime ore il nome buono sembra essere quello di Pazzini, cui non dispiacerebbe seguire il suo ex tecnico in bianconero. Prima però il club torinese ha bisogno di fare cassa con le cessioni di Trezeguet e, forse, Amauri, offerto, secondo alcuni quotidiani, al Milan in cambio di Huntelaar. Siamo però alle voci, perché il tempo per lavorare sulla nuova Juventus non è che appena cominciato.

I VOSTRI COMMENTI

tainho - 22/05/10

allora secondo me che sono juventino la juve del futuro deve essere:
BUFFON
CACERES BONUCCI CHIELLINI CRISCITO

MARCHISIO SISSOKO/AQUILANI
ROBBEN VARGAS

PAZZINI DEL PIERO

e bisogna vendere i vecchi.............

segnala un abuso

yyz1968 - 20/05/10

Pagherete tutto a Madrid sabato sera quandio il Bayern alzerà la coppa alla vostra faccia

segnala un abuso

settemorfeo7 - 20/05/10

.... vai li che ti aspetta un regalino!!
Un regalino per cosa? Cosa è stato fatto per ricevere in cambio un regalino? Gia questa è cosi grave da far andare l'inter altro che B in INTERregionale!

A meno che Bergamo e Facchetti non erano amanti allora mi scuso!!!

segnala un abuso

Varyan - 20/05/10

degna di CRISANTEMO della Longobarda. E Del Piero intanto stava giocando e anche bene in quegli anni, andava tenuto tuttavia, errore della dirigenza, ma faceva veramente pena. Bojinov? Bene per il Parma. Ora Del Piero va bene per giocare 10 minuti, 20 minuti,ma diamo a Cesare ciò che è di Cesare..

segnala un abuso

Varyan - 20/05/10

Giovanni,cerchiamo di capirci.Palladino meglio averlo perso.Miccoli, era nella juve quando c'era anche un certo Ibrahimovic e Trezeguet,cosa faceva? Niente, Del Piero non c'entra nulla.Infatti è stato ceduto proprio per questo. Di Vaio, giocatore da Bologna, Parma ecc..Mutu,come Miccoli era alla Juve, comprato da Moggi a poco, quando c'era Ibra e Trezeguet che tenevano fuori Del Piero, ceduto in seguito.Thierry Henry ha fatto SCHIFO nella Juve, andava tenuto per farlo esplodere,una media goal

segnala un abuso