Lukaku, il bomber dei record

A 16 anni già capocannoniere in Belgio

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Lukaku all'esordio con il Belgio

Si chiama Romelu Lukaku, non ha ancora 17 anni ma ha già esordito in nazionale maggiore (lo scorso marzo nell'amichevole contro la Croazia) e con 15 gol in 28 partite è il capocannoniere del campionato belga con il suo Anderlecht. E' una bella storia quella di questo ragazzo. Nato ad Anversa da genitori congolesi, Lukaku ha già battuto tanti record, in primis quello di diventare il più giovane top scorer di sempre nella Jupiler League belga. Al giocatore piace bruciare le tappe: comincia nella scuola-calcio del Wintam e a sei anni si lega al Lierse. Poi entra nel vivaio del Molenbeek Brussels, dove mette a segno 66 reti in 70 partite. Niente male. A tredici anni passa all'Anderlecht ma non cambia la media-gol. Tra Giovanissimi e Allievi, Lukaku gioca 88 incontri mettendo a segno 121 reti. Una media incredibile.

Normale che, a questo punto, un simile ragazzo-prodigio attiri l'interesse dei grandi club. L'Inter aveva manifestato un interessamento, così come tante società inglesi - su tutte l' Everton - hanno già bussato alla porta del club della periferia di Bruxelles, ma il ragazzo, i cui compagni e dirigenti giurano davvero "avere la testa sulle spalle", ha rifiutato tutte le offerte dichiarando di voler continuare a crescere almeno un altro anno nel club che l'ha lanciato nel grande calcio e gli sta regalando successi.

E fa bene l'Anderlecht a tenerselo stretto, perchè uno così non si trova tutti i giorni: 192cm di altezza per 89 kg di peso fanno di lui il prototipo del bomber moderno. Alla Drogba o alla Adebayor per intenderci. In velocità è difficile da controllare, da marcare. E sui calci piazzati brucia sul tempo i difensori. Ha uno stacco imperioso e trova il gol con una regolarità impressionante. Pensate, che almeno nella prima parte del campionato, non partiva da titolare ma adesso Ariel Jacobs (allenatore dell'Anderlecht) non può più fare a meno delle sue reti e anche Dick Advocaat (selezionatore del Belgio) l'ha fatto entrare nel giro della nazionale. Consigli per gli acquisti: il contratto scade a Giugno 2011. Fatevi sotto.

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento