Milito-Sneijder, rimonta a Kiev

Champions: Dinamo ko 2-1, Inter prima

Sneijder

Dopo otto gare senza vittorie, l'Inter torna al successo in Champions League, battendo 2-1 in rimonta la Dinamo Kiev. Successo che vale doppio quello firmato da Milito e Sneijder (capaci di ribaltare il punteggio al 41' e 44' della ripresa dopo il gol di Shevchenko al 21' del primo tempo), perché ora i nerazzurri da ultimi diventano primi nel Gruppo F, a quota 6, un punto sopra Rubin Kazan e Barcellona, due sopra la stessa Dinamo.

LA PARTITA

Bastano tre minuti all'Inter per rivoltare un girone tanto equilibrato da concentrare quattro squadre su quattro in due punti, a due giornate dal termine. Ultimi per 86 minuti, primi al fischio di finale. E' la parabola ascendente degli uomini di Mourinho. Non sarà il paradiso, ma ora i nerazzurri possono guardare tutti dall'alto, in vista della trasferta da brividi (e questa volta non si parla di temperature) al Camp Nou, a casa di Zlatan Ibrahimovic.

Il 'derby' di Shevchenko è durato un tempo, il primo (prima cioè che la Dinamo e lo stesso Sheva calassero vistosamente), più che sufficiente comunque per spaventare Mou e beffare Julio Cesar, con una traiettoria maligna che al 21esimo sembrava aver condannato i nerazzurri a inseguire un miracolo, prima a Barcellona poi in casa col Rubin. Squadra lenta quella dei primi quarantacinque minuti, capace di accendere la lampadina solo un paio di volte, in apertura con Sneijder (pienamente recuperato e schierato alle spalle della coppia d'attacco), poi con Milito, dopo uno scambio con Eto'o.

Ripresa dai toni decisamente diversi. Dentro subito Thiago Motta e Balotelli al posto di Cambiasso e Chivu (nel finale spazio anche a Muntari per Samuel), Inter più dinamica, imprevedibile, con un 4-2-3-1 efficace per allargare il gioco sulle fasce e trovare l'inserimento negli spazi, anche se il primo vero brivido lo crea ancora la Dinamo, con Ninkovic, al minuto 16. Al 19esimo il primo lampo nerazzurro e la prima disastrosa uscita di Bogush. Corner di Sneijder, Samuel allunga di testa, il portiere ucraino esce a vuoto, Eto'o a porta vuota non trova l'angolino.

Quello del camerunese, di testa, è la prima di una serie di occasioni mancate ed errori. Al 21esimo Bogush devia a fatica sul palo e quindi in corner un colpo di testa di Samuel. Al 24esimo Balotelli, solo davanti al portiere, non trova la porta d'esterno destro, poi è Eto'o al 33esimo a sparare alto, a contatto con Almeida, davanti a Bogush. Assedio sterile? No, perché l'Inter ci crede e soprattutto Bogush è in vena di omaggi. Al 41esimo Sneijder serve un pallone centrale a Milito. Il sinistro dell'argentino non è un missile, ma basta e avanza per disorientare il portiere ucraino, che si muove, sì, ma alla sua destra, (forse spiazzato da Magrao) col pallone che passa dalla parte opposta e va a infilarsi in rete. Tre minuti dopo Muntari fa partire una cannonata dalla sinistra, Bogush pasticcia, perdendo il pallone, Milito (partito in leggero fuorigioco) recupera la palla vicino alla linea di fondo e spara ancora addosso al portiere, ma sul rimpallo piomba Sneijder, per il facile 2-1. L'Inter vince, dopo oltre un anno. Non è il paradiso, ma una fuga dagli Inferi sì.

LE PAGELLE

Shevchenko 6,5 Sentiva aria di derby, aria pungente, non solo per il freddo di Kiev. Nella testa, il ricordo del gol incredibilmente sbagliato all'andata. Nelle gambe, la voglia e la condizione per tornare ad essere il castiga-Inter. Lui c'è riuscito. La Dinamo no.

Sneijder 7 Scalda un match gelido già al secondo giro d'orologio, quasi non fosse reduce da un recupero lampo dopo lo stiramento alla gamba destra subito il 24 ottobre. Ma è l'unica fiammata del suo primo tempo, nel quale l'Inter costruisce qualcosa di buono dalle parti di Bogush praticamente solo sul fraseggio Eto'o-Milito. Comincia la ripresa sfoderando dal suo arsenale corner, punizioni e cross, parte integrante dell'armamentario nerazzurro. Poi ci mette anche l'assist e il gol. E la Dinamo alza bandiera bianca.

Maicon 6,5 Per un'ora intera non pigia mai sull'acceleratore e l'Inter soffre la mancanza delle sue sgroppate sulla corsia destra. Comincia a carburare a ripresa avviata, quando tutta l'Inter alza il ritmo, schiacciando la Dinamo. E' un crescendo il suo che segue quello della squadra e che finisce poi per esserne a sua volta stimolo e motore.

Samuel 6 La lotta è il suo pane e non si tira indietro nemmeno quando l'errore altrui lo costringe ad usare le maniere forti, anche a costo di beccarsi un cartellino. Mette la testa avanti alla ricerca di nuova gloria, memore di quanto accaduto a San Siro. Stavolta però per lui, anzichè gli applausi, c'è il palo.

Bogush 4 Un paio di uscite allegre, tanto per avvisare l'Inter che la festa è possibile. Immobile o quasi sul gol di Milito, pessimo sul 2-1 di Sneijder.

Simone Benzoni

IL TABELLINO
Dinamo Kiev
(4-2-3-1): Bogush 4; Eremenko 5,5, Almeida 6, Khacheridi 6,5, Magrao 5,5; Mikhalik 5,5, Vukojevic 5,5; Shevchenko 6,5, Ninkovic 6, Yarmolenko 6; Milevskiy 6 (25' st Gusev 5,5). A disp. Rybka, Ghioane, Betao, Mandzyuk, Kravets, Zozulya. All. Gazzaev
Inter (4-3-1-2): Julio Cesar 6; Maicon 6,5, Lucio 6,5, Samuel 6 (34' st Muntari 6,5), Chivu 5,5 (1' st Balotelli 6,5); Zanetti 6, Cambiasso 5,5 (1' st Thiago Motta 5,5), Stankovic 6; Sneijder 7; Milito 7, Eto'o 6,5. A disp. Toldo, Materazzi, Vieira, Mancini. All. Mourinho
Arbitro: Layec (Fra)
Marcatori: 21' pt Shevchenko (D), 41' st Milito (I), 44' st Sneijder (I)
Ammoniti: Samuel (I), Almeida (D), Lucio (I), Mikhalik (D)

4 novembre 200923:49

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark

I VOSTRI COMMENTI

ma state scherzando? - 08/11/09

voi dovreste essere contenti che l'inter, la juve,la fiorentina e il milan vincano in champions. invece leggo sempre brutti commenti in tutte le vittorie in champions.
ma volete che vincono le squadre straniere?
non mi sembrate che tifate squadre italiane.
cmq forza inter.
ma anche viva le italiane in champions.
e vergogna a chi s lamente delle vittorie italiane in champions.
p.s. ma sapete parlare sena dire tutto il tempo insulti e parolaccie?

Alexander Graham Bell - 07/11/09

bella rimonta, non leggerò nessun commento perché non c'è molto da dire...era ora!
Fiorentina 9 + Juventus 8 + Milan 7 + Inter 6 = 30 pnt

arrivederci alla prossima puntata...

christian INTERISTA 4 EVER - 07/11/09

siamo forti e ora siamo primi. comunque strameritavamo la vittoria abbiamo fatto
una splendida partita

Al di là del calcio - 07/11/09

W IL 5 MAGGIO sei penoso quando fai i tuoi commenti abbi almeno la decenza di informarti bene prima e cercati il nome dell'atleta anziché indicarlo con il solo appellativo di "QUELL'ATLETA AFRICANA/O ERMAFRODITA" questa è una vergognosa mancanza di rispetto nei confronti di una persona che per la cronaca si kiama Caster Semenya. VERGOGNA!!!!Sai solo insultare argomenti 0!!!Un indice della tua competenza

shuto - 06/11/09

Non vi capisco, tutti qua a criticare.
Se l'Inter è vergognosa come dite voi gobbi e milanotteri, voi come vi considerate, visto che siete sotto,ma sotto sotto?
Avrete vinto in passato ma da qualche anno avete poco da menarlo..

- 06/11/09

LINK CORRELATI

[an error occurred while processing this directive]