Inter, Moratti stacca l'assegno

Bilancio 2008/09:perdita di 154 milioni

Massimo Moratti

Settanta soci dell'Inter, per un totale di oltre un miliardo di azioni rappresentate, ha approvato il bilancio dell'Inter al 30 giugno 2009. I conti sono stati chiusi con un "rosso" di 154,4 milioni: un bilancio che, vista la data, non tiene conto dell'attivo e delle plusvalenze maturati durante la campagna acquisti e cessioni della scorsa estate.
Deciso un aumento di capitale di 70 milioni di euro, interamente coperto da Massimo Moratti.

L'esercizio stato peggiore per 6 milioni rispetto alla precedente gestione a causa dell'aumento del costo del personale (leggasi giocatori e tecnici) da 170 a 205 milioni. Quello che comunque appare certo che al prossimo giro i conti saranno decisamente migliori: il mercato si chiuso con un saldo attivo di 12 milioni di euro ai quali andranno aggiunte plusvalenze per 62,6 milioni

Confermato il Consiglio d'Amministrazione, composto dal presidente Massimo Moratti, dai vice presidenti Rinaldo Ghelfi e Angelomario Moratti, dall'amministratore delegato Ernesto Paolillo, dai consiglieri Carlo d'Urso, Maurizio Fabris, Marco Gastel, Tommaso Giulini, Amato Luigi Molinari, Angelo Moratti, Giovanni Moratti, Natalino Moratti Curzola, Marco Tronchetti Provera, Pier Francesco Saviotti e Accursio Scorza

27 ottobre 200913:17

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
[an error occurred while processing this directive]