Fiorentina: A. Della Valle lascia

Si è dimesso, non è più presidente

Andrea Della Valle

Andrea Della Valle si è dimesso e non è più il presidente della Fiorentina: ad annunciarlo Giovanni Montagna, consigliere della società viola al termine del consiglio d'amministrazione straordinario svoltosi a Firenze. Lo sostituirà temporaneamente il vicepresidente viola Mario Cognigni "anche se - ha specificato Montagna - non sarà nominato un nuovo presidente". Andrea e il fratello Diego sono intervenuti durante il Cda in videoconferenza da Milano.

Lascia, dunque, il presidente che, insieme al patron e fratello Diego, ha riportato la Fiorentina dalla serie C2 alla serie A e alla Champions League, dopo il fallimento della società allora gestita da Mario Cecchi Gori. "Il Consiglio ha inoltre esaminato e valutato l'andamento della gestione della società - si legge ancora nella nota del club -. Un ringraziamento al sindaco Renzi e all'amministrazione comunale per la rapidità con la quale hanno affrontato i problemi inerenti alla Cittadella Viola. Sarà premura delle persone delegate dal Consiglio instaurare i rapporti necessari per valutare nei dettagli il progetto. La Cittadella Viola, teniamo a precisare per la chiarezza di tutti - scrive la società -, non è un regalo che il Comune di Firenze fa alla Fiorentina, noi crediamo invece che sia una grande opportunità per la Città di Firenze, per i milioni di turisti in più che potrà portare e per i numerosi di posti di lavoro che potrà creare. I grandi investimenti necessari saranno da noi messi a disposizione e nulla costeranno al contribuente fiorentino".

24 settembre 200918:07

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark

I VOSTRI COMMENTI

Montelatici - 25/09/09

Ho l'impressione che tutti dicono che i Della Valle hanno fatto tanto per la Fiorentina non ne dubito ma i tifosie e la citta di Firenze é stata grande e nessuno le parla - Le dimissione di Andrea mi hanno veramente deluso - la critita va accettata e rispondere in merito e non essere permalosi - essere permalosi é la virtu dei deboli - se con la Fiorentina i della Valle hanno avuto tanta pubblicità. Se hanno cambiato idea
questo é un'altra cosa -

- 25/09/09

rocco - 25/09/09

popolo ricordatevi che chi vince è solo 1 non 3 0 4 .ed è l inter, tutti contro i viola soprattutto i gobbi dicono ai viola serie b ma loro ci sono appena tornati dalla b ,aaaaaaaa oggi siamo gia primi e da li non ci si sposta più quindi non pensate a firenze che lè una gran gran citta pensate solo che chi vince è solo l inter aaaaaaaaaaa mai domi forza inter sempre onore e fedelta

rocco - 25/09/09

premetto che sono un tifoso interista ,la viola è arrivata sempre nei primi 4 posti in questi anni,i della valle hanno fatto bene fin ora ,non si può pretendere di vincere lo scudetto e neanche prendersela coi della valle per il mercato ,state li alla fine magari non si vince o per lo meno si puo pensare di provarci , se i della valle lasciano firenze torna in b.

- 25/09/09

alessandro - 24/09/09

forse della valle ha finito i soldi per comprare quei ridicoli maglioncini concui voleva fare il personaggio!!pidocchio rifatto!!!

Il Principe 22 - 24/09/09

Mi Dispiace davvero tanto!!!!
Firenze e la Fiorentina meritano molto di più....Onore e Rispetto x i Della Valle!!ciao Bisheri...Forza Inter!

The mentalist - 24/09/09

Ma cosa cambia in soldoni? Inutili questa fasulle dimissioni annesse a letterine lacrimevoli aperte ai tifosi. Il mercato è stato penoso se si vuole ostinatamente riconfermare un progetto che non trova fondamento sulla conferma dei giocatori importanti della rosa a fronte di obiettivi raggiunti.

rickyviola - 24/09/09

adexo voi mi dovete spiegare il xkè i fiorentini vi stanno csi antipatici.. c è gente ke dice ke siamo da serie b...ma dai.. bucaioli ke nn siete altro.. siamo arrivati 4 e 3.. parlo a tutte le persone ke nn sopportano la fiorentina e ke invece dovrebbero rispettarla x la loro storia,città e cultura.. state zitti. bischeri!

[an error occurred while processing this directive]