La Lazio conquista la Supercoppa

A Pechino Inter sconfitta per 2-1

Eto'o

Una Lazio cinica e spietata si impone a Pechino per 2-1 contro l'Inter, a larghi tratti padrona del gioco, e conquista la Supercoppa italiana. Biancocelesti in vantaggio al 17° del secondo tempo con Matuzalem che beffa con un rimpallo Julio Cesar. Il raddoppio della Lazio arriva con capitan Rocchi, che due minuti più tardi, brucia in velocità Chivu e insacca con un pallonetto vincente. Inutile in casa nerazzurra il gol di Eto'o al minuto 78.

LA PARTITA
L'Inter scudettata, superfavorita e con i nuovi acquisti Lucio, Thiago Motta, Milito ed Eto'o in campo dal primo minuto, contro una Lazio orfana dei tre pezzi migliori (Ledesma, Pandev e De Silvestri) e con l'ex dal dente avvelenato Cruz inizialmente in panchina. E' questo il leit-motive su cui vive la sfida per la conquista della Supercoppa italiana tra biancocelesti e nerazzurri. Pronti-via ed è l'Inter a fare la partita favorita anche dalle geometrie di Thiago Motta e Cambiasso in mezzo al campo e dal moto-perpetuo del mortifero duo offensivo formato da Eto'o e Milito. La Lazio, dal canto suo, aspetta sorniona i nerazzurri nella propria metà campo provando qualche sortita in contropiede con capitan Rocchi e con l'argentino Zarate che al 20° impegna severamente Julio Cesar con un gran sinistro dal limite dall'area. Passato lo spavento l'Inter riprende a macinare gioco sfruttando anche la crescente intesa offensiva tra Milito ed Eto'o, continua e costante spina nel fianco della difesa laziale. Proprio il camerunese al 31° smarca a centro area Muntari che, da due passi, calcia clamorosamente in curva a Muslera ormai battuto. Sei minuti più tardi e l'Inter sfiora nuovamente il vantaggio, ma sul colpo di testa di Lucio Muslera si traveste da Superman e devia in angolo. E così dopo 45 minuti di marca nerazzurra e con un Eto'o particolarmente mobile ed ispirato il signor Morganti manda tutti negli spogliatoi.

La ripresa si apre esattamente come si era concluso il primo tempo. Lazio abbottonata e Inter padrona del gioco. Al 54° tocca a Stankovic far venire i brividi a tutta la retroguardia biancoceleste, ma il suo sinistro, dopo un duetto volante con Eto'o, sibila di poco a lato del palo della porta difesa da Muslera. Al 56° è Eto'o a sfiorare il gol, ma, dopo aver saltato il portiere, il camerunese mette a lato da pochi passi. A questo punto sale in cattedra Milito che ci prova prima di sinistro e poi di destro, ma Muslera, migliore in campo in casa Lazio, gli dice ancora di no. Al 62° succede quello che non ti aspetti: punizione di Kolarov palla che arriva sui piedi di Matuzalem che vince il rimpallo con Julio Cesar in uscita disperata e di faccia fa 1-0 Lazio. Inter trafitta e biancocelsti in vantaggio a sorpresa. Due minuti più tardi e la Lazio raddoppia: lancio in verticale di Mauri, Rocchi brucia in velocità un disattento Chivu e con un pallonetto beffardo insacca alle spalle di Julio Cesar. Lazio in paradiso e Inter spedita all'inferno in meno di cinque minuti. A questo punto Mourinho si gioca la carta Balotelli, ma l'ancora di salvezza per i nerazzurri resta Eto'o. Erroraccio di Dabo che perde palla al limite dell'area, Balotelli serve Eto'o che di sinistro incenerisce Muslera e riapre la gara. Gli ultimi dieci minuti sono un assalto all'arma bianca dei nerazzurri, ma la difesa biancoceleste seppure con molti affanni regge l'urto. Il finale è gia scritto: festa Lazio che conquista il "primo titulo" e delusione tutta nerazzurra

LE PAGELLE
Eto'o 7,5:
dovrebbe essere il nerazzurro più indietro fisicamente, invece, è uno dei più in palla. Svaria da un fronte all'altro dell'attacco confondendo continuamente le idee a Siviglia e Diakite che non riescono mai a perdergli le adeguate contromisure. E' ispirato e si trova già a meraviglia con Milito. Ha cambiato casacca ma non ha perso il suo vizietto che tanto lo ha reso celebre e amato a Barcellona: fare gol.
Maicon 5,5: "Maciste", sarà forse per il gran caldo, non è il solito motorino infaticabile sulla fascia destra in gardo di travolgere tutto ciò che si trovi sulla sua strada, avversari compresi. Kolarov lo contarsta a dovere e lui fatica più del previsto. Le scorie della Confederatiopn Cup si fanno ancora sentire
Stankovic 6,5: ci prova di destro, di sinistro, da fuori o con percussione martellanti. Ingaggia un duello personale con Muslera e con Eto'o regge l'intero reparto offensivo dei nerazzurri. Quantità e qualità a dosi industriali per il serbo. Peccato per l'inter che oggi non siano bastate

Zarate 5: il folletto biancoceleste si vede solo a sprazzi imbrigliato come è dai "cagnacci Lucio e Chivu". Sua la prima vera palla gol della partita, ma poco altro da parte di chi dovrebbe essere l'uomo in più in casa biancoceleste. Apatico e quasi svogliato è la brutta copia del genietto ammirato nella scorsa stagione.
Muslera 8: la retroguardia biancoceleste fa acqua da tutte le parti, ma l'estremo difensore uruguaiano, eroe nella conquista della Coppa Italia, si erge a baluardo insuperabile anche a Pechino. Con i suoi guantoni fanno i conti Milito, Stankovic e Lucio. E quando "san Mulsera" non può nulla ci pensa Eto'o a graziarlo.
Rocchi 7: il capitano si vede nel momento del bisogno. E Rocchi risponde presente. Pochi i palloni giocabili e lui da buon re Mida li trasforma in oro. Delizioso il pallonetto con cui batte Julio Cesar per il 2-0 biancoceleste
 
Davide Cocconi


TABELLINO
INTER-LAZIO 1-2
INTER (4-3-1-2):
Julio Cesar 6; Maicon 5, Lucio 6,5, Chivu 5, J. Zanetti 6,5; Muntari 6 (30'st Suazo s.v), Cambiasso 6,5, Thiago Motta 6 (24'st Vieira 6); Stankovic 6,5 (24'st Balotelli 6); Milito 6,5, Eto'o 7,5. A disposizione: Toldo, Cordoba, Santon, Quaresma, Mancini. All: Mourinho.
LAZIO: (4-3-1-2): Muslera 8; Lichtsteiner 5,5, Diakite 5, Siviglia 5,5, Kolarov 6,5; Brocchi 6 (35'st Cribari s.v.), Baronio 5 (8'st Dabo 5), Mauri 6; Matuzalem 6; Rocchi 7, (26'st Cruz 6) Zarate 5. A disposizione: Bizzarri, Radu, Eliseu, Foggia. All: Ballardini.
Arbitro: Emidio Morganti (Ascoli Piceno)
Marcatori: 17'st Matuzalem (L), 21'st Rocchi (L), 33'st Eto'o (I)
Ammoniti: 29'pt Muntari (I), 30'pt Matuzalem (L), 44'st Chivu (I), 44'st Vieira (I)

LA CRONACA DELLA PARTITA

95' E' finita la lazio batte 2-1 l'Inter e conquista la Supercoppa italiana
94' Colpo di testa di Vieira Muslera devia in angolo
92'
Punizione di Eto'o che sfiora l'incrocio dei pali
90' 5 minuti di recupero
84'
Tiro di Lucio fuori di un paio di metri
78' GOL-INTER Erroraccio di Dabo, Balotelli serve Eto'o che di sinistro castiga un incolpevole Muslera
70' Assolo di Eto'o chiuso con affanno dalla difesa laziale
66'GOL-LAZIO Rocchi brucia in velocità Chivu e con un beffardo pallonetto batte Julio Cesar
65' Eto'o serve Milito che di destro calcia fuori
62'GOL-LAZIO Punizione di Kolarov e Matuzalem su rimpallo beffa Julio Cesar
60' Destro di Milito, ma Muslera chiude ancora
58'
Sinistro di Milito, Muslera devia ancora in corner
56'
Eto'o anticipa Muslera sul retropasaggio di Diakite, ma il camarunese, dopo aver saltato il portiere, non trova la porta col sinistro
54'
Percussione di Stankovic che duetta con Eto'o. Il centrocampista nerazzurro di sinistro manca per un soffio il gol
52' Colpo di testa ancora di Lucio a lato
51' Destro di Stankovic dai 25 metri, ma Muslera alza sopra la traversa
49' Discesa di capitan Zanetti lungo la fascia mancina e sinistro a lato
48' Sinistro dai 30 metri di Muntari, Muslera blocca in due tempi
46' E' iniziata la ripresa

45'
E' finito il primo tempo Inter-Lazio 0-0
44'
Azione solitaria di Eto'o, ma la difesa della Lazio chiude
37' Colpo di testa di Lucio, Muslera con un balzo salva in angolo
36' Sinistro al volo di Eto'o murato in corner
32' Muntari tutto solo davanti a Muslera calcia altissimo
26'
Cross di Eto'o per Milito anticipato di un soffio da Diakite
23' Destro altissimo di Stankovic
20'
Sinistro dal limite di Zarate che impegna severamente Julio Cesar
18' Maicon salva su Rocchi lanciato a rete
15'
Milito serve Eto'o che dal limite dall'area calcia centralmente di destro
12'
Colpo di testa di Lucio alto sopra la traversa
11' Azione di Eto'o che conquista il corner
3' Sinistro di Matuzaleme alto di poco
1'
E' iniziata la partita

8 agosto 200910:16

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark

I VOSTRI COMMENTI

- 12/08/09

Carlos - 12/08/09

Gianluca tu le partite le guardi col cubo invece con gli occhi .. doveva finire 5 a 1 visti i tiri in porta e il cubo dei laziali che avevano il 12 in campo.. schieravano Cubovic.. se fosse successo a voi, le lacrime e piagnistei si sarebbero sentiti fino a londra... ma voi avete delle squadre che fanno 3 tiri in porta in tutta la partita, il Milan che prende pere a destra e a manca e la Rube che ne ha pigliate 4 dal Villascarsoni!

ODINO - 12/08/09

SI CE LAI LA FREGNA IN MEZZO ALLE GAMBE A PARTE IL FATTO CHE SONO ROSSONERO E COMUNQUE NON MI FAI PAURA,CI TROVEREMO AL DERBY.

christian - 12/08/09

pensiamo a prendere sneijder. Ma anke as vendere maicon burdisso rivas vieira quaresma mancini kerlon

ODINO - 12/08/09

ATALANTA,ATALANTA,ATALANTA NON MI RICORDO NEANCHE DA CHE PARTI DELLA CLASSIFICA SI è POSIZIONATA,MA CHI CA..O SEI,NON VEDI CHE NON TI SI CAGA NESSUNO,PERCHè TI VAI A INFILARE IN COSE CHE NON TI COMPETONO, SOTTODERIVATO DEL LIQUAME,SEI FRATELLO DI CONSIGLI,MA EVIDENTEMENTE NON TI DA DEI BUONI CONSIGLI.IO INVECE UNA PAROLA LA VOGLIO SPRECARE, A FRASTA MA VATTELO A PIJA IN DER C..O.

per viking juve - 12/08/09

quando vuoi pagliaccio rubentino sai parlare solo colla tastiera noi la fregna l'abbiamo non siamo finocchi come te'....odino Moratti spende per comprare giocatori voi per comprare partite avete davvero poco da ridere aspettate di vincere qualcosa onestamente prima di parlare

[an error occurred while processing this directive]