Bolivia, a 12 anni esordisce in A

E al primo fallo scoppia in lacrime

I tifosi assistono alla partita dell'Aurora

Mauricio Baldivieso è, da domenica, uno tra i più giovani calciatori ad aver giocato una partita di prima divisione: all'età di 12 anni è infatti entrato poco prima della fine del match tra il La Paz e la sua squadra, l'Aurora (allenata dal padre, Julio Cesar Baldivieso). Nel dare la notizia, i media locali riferiscono che subito dopo l'ingresso in campo il baby-giocatore ha subito un brutto fallo ed è scoppiato in lacrime.

Il ragazzino si è però ripreso subito ed ha continuato a giocare senza lamentarsi. Julio Cesar Baldivieso ha deciso di far entrare il figlio, centrocampista, all'84'. Mauricio è subentrato ad un difensore, giocando però in attacco.

Nonostante la giovanissima età non sono stati fatti sconti al giovane: dopo poche battute di gioco Henry Alaca, giocatore del La Paz lo ha infatti steso con una brutta entrata da dietro, diretta alla caviglia. Mauricio è scoppiato a piangere ma si è presto ricomposto: ha continuato a giocare e toccato diversi palloni, seppur senza riuscire ad evitare la sconfitta dell'Aurora.

20 luglio 200918:29

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
[an error occurred while processing this directive]