Carrozzieri trovato positivo

Tracce di cocaina dopo Palermo-Torino

Carrozzieri (a destra) festeggia con Miccoli e Cavani

Il calciatore Moris Carrozzieri, difensore centrale del Palermo, č risultato positivo alla cocaina in un controllo antidoping eseguito dopo la gara casalinga dei rosanero contro il Torino il 5 aprile. Lo ha rilevato il laboratorio di Roma nel primo campione sottoposto ad analisi. Si tratta del primo caso di positivitā riscontrata dal Coni con un test mirato, come da normativa entrata in vigore a gennaio 2009.

"L'Ufficio di procura antidoping del Coni, su indicazione della Federazione medico sportiva italiana, dopo aver informato la Federazione interessata, con cui ha proceduto all'abbinamento codice/atleta, ha accertato un caso di positivitā - si legge nella nota del Comitato olimpico nazionale - . Il laboratorio di Roma ha rilevato, nel primo campione sottoposto ad analisi, la presenza di benzoilecgonina (metabolita di cocaina) per Moris Carrozzieri, tesserato della Federazione italiana giuoco calcio (societā US Cittā di Palermo), al controllo in competizione, disposto dal Cca Coni, il 5 aprile 2009 a Palermo, in occasione della partita del campionato di serie A Palermo-Torino".

ZAMPARINI: "AIUTEREMO IL RAGAZZO"
"Sentiremo presto il ragazzo per avere conferma di quanto ha comunicato il Coni. Il primo risvolto sarā aiutare il giocatore che č vittima di questa piaga sociale che č la cocaina - ha detto il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini - . Il caso denota una grave debolezza psicologica e dobbiamo fare uscire il ragazzo da questo tunnel. In secondo luogo valuteremo il grave danno economico e di immagine per la societā".

IL PALERMO: "AMAREGGIATI"
La notizia appena appresa della positivitā alla cocaina di Moris Carrozzieri "ci sorprende e amareggia", scrive in una nota il Palermo. "Confidando tuttavia nella capacitā del calciatore di dimostrare la sua totale estraneitā all'adozione di simili condotte - si aggiunge - ribadiamo il nostro totale impegno nella lotta all'uso di ogni sostanza che danneggi lo stato di salute delle persone e dei giovani in particolare".

23 aprile 2009

[an error occurred while processing this directive]