Arbitri, sala unica per il Var dal 2019/2020: progetto avanzato

Il centro sarà a Coverciano e potrebbe servire anche da "addestramento"

Arbitri, sala unica per il Var dal 2019/2020: progetto avanzato

Una sala unica per il Var: la realizzazione del progetto voluto dall'associazione italiana arbitri (Aia) "è in fase avanzata". Un centro Var unico per tutte le gare, presso il centro tecnico di Coverciano che "probabilmente prenderà il via dal prossimo campionato" secondo quanto comunicato dall'associazione arbitrale e dovrebbe servire anche da "addestramento" agli arbitri durante i raduni tecnici nel centro federale.

IL COMUNICATO DELL'AIA

"È in avanzata fase di progettazione da parte dell’Associazione Italiana Arbitri, la realizzazione di un centro V.A.R. (Video Assistant Referee) unico per tutte le gare, presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano. Il centro V.A.R. diventerà anche una vera e propria “palestra” virtuale di allenamento per gli ufficiali di gara, addetti alle funzioni di V.A.R. e A.V.A.R.; sarà utilizzato pure in occasione dei raduni tecnici periodici, consentendo agli arbitri una sperimentazione continua e una sempre maggiore familiarità nell’uso di questo importante strumento tecnologico. La sala V.A.R. unica, in accordo con la Federazione Italiana Giuoco Calcio, probabilmente prenderà il via a partire dalla Stagione Sportiva 2019/2020, e avrà l’obiettivo di fornire un’attività arbitrale sempre più efficace ed efficiente per l’intero mondo del calcio italiano e internazionale, ponendo la classe arbitrale italiana ancora una volta all’avanguardia per capacità di innovazione".

TAGS:
Calcio
Var
Arbitri
Sala unica
Figc

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X