Ventura-Torino, contratto rescisso. La Nazionale lo aspetta, ma...

Voci di politici -poi smentite- che vorrebbero un profilo più giovane (Montella). Fra dieci giorni, la decisione

  • A
  • A
  • A

Carlo Tavecchio ha deciso di affidare la panchina della Nazionale a Giampiero Ventura, ma l'annuncio ufficiale slitta ad arrivare perché l'ormai ex tecnico del Torino non convince tutti. Si parla di pressioni politiche: qualcuno al Governo preferirebbe un profilo più giovane per il dopo Conte (Montella, par di capire). Poi da Palazzo Chigi è arrivata la smentita. Intanto il Torino ha annunciato la rescissione del contratto con Ventura, che scadeva il 30 giugno 2018. Se questo non è un indizio di azzurro...

Giampero Ventura resta comunque in pole perché il presidente della Figc vuole un allenatore esperto per costruire una Nazionale giovane fatta di talenti. La scelta spetta solo a Tavecchio che ha deciso di andare avanti per la sua strada non facendosi influenzare dalle pressioni di qualche consigliere federale e del Coni oltre che della politica.
La situazione si potrebbe sbloccare dopo le nozze di Ventura, in programma per l'1 giugno, e prima dell'inizio dell'Europeo (10 giugno). Fra dieci giorni, la scelta finale di Tavecchio.

E alle 13, il Torino ha comunicato la rescissione consensuale del contratto con Giampiero Ventura, in scadenza il 30 giugno 2018. Una decisione presa dal tecnico e dal presidente Urbano Cairo, già da due settimane: per lasciare il via libera a Sinisa Mihajlovic, che è ufficialmente il nuovo tecnico del Torino; e allo stesso Ventura per mettere a punto il contratto che lo legherà alla Federcalcio, come ct della Nazionale fino al 2018.

In merito a ricostruzioni di stampa relative alla Nazionale di calcio, fonti di Palazzo Chigi sottolineano come si tratti di notizie destituite di ogni fondamento. Il riferimento è all'articolo del 'Fatto Quotidiano' secondo cui il premier Matteo Renzi avrebbe fatto pressioni sulla Federazione per promuovere Vincenzo Montella sulla panchina della nazionale italiana per il dopo Conte al posto di Giampiero Ventura, in pole position per il ruolo di ct.