Team Usa: Popovich ct dopo Rio 2016

Il coach dei San Antonio Spurs sarà il selezionatore degli Stati Uniti nel quadriennio dal 2017 al 2020

Popovich, IPP

Gregg Popovich è stato nominato commissario tecnico della nazionale degli Stati Uniti di basket per il quadriennio che andrà dal 2017 al 2020. Il coach dei San Antonio Spurs raccoglierà l'eredità di Mike Krzyzewski, attuale allenatore all'università di Duke e alla guida di Team Usa dal 2005, che ha deciso di lasciare la nazionale al termine delle Olimpiadi di Rio 2016 dove andrà alla caccia della terza medaglia d'oro consecutiva.

Coach K resterà come consulente mentre Jerry Colangelo continuerà ad essere il presidente di Usa Basketball. Popovich, che è alla guida dei San Antonio Spurs da 19 stagioni, ha conquistato 5 titoli Nba e vinto più di 1000 partite in carriera, ha già lavorato con la nazionale americana come assistente dal 2002 al 2004: inizierà la sua avventura da capo allenatore di Team Usa dal 2017, nel 2019 avrà la Fiba World Cup in Cina (se arriverà la qualificazione) e nel 2020 le Olimpiadi di Tokyo.

Non è ovviamente escluso che il suo contratto venga prolungato dopo i Giochi nipponici. 'Pop', laureatosi nel 1970 presso l'accademia aeronautica militare e anche ex agente della CIA, ha commentato così la sua nomina: "Sono estremamente orgoglioso e onorato di poter servire il mio paese come coach della nazionale degli Stati Uniti. Quello che questo programma ha ottenuto negli anni sotto la guida di Colangelo e Krzyzewski è impressionante. Farò del mio meglio per mantenere questi altissimi standard di successo, classe e carisma stabiliti da chi mi ha preceduto e dai giocatori che hanno sacrificato il loro tempo in favore di Usa Basketball".

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X