Ncaa: trionfo di Villanova sulla sirena

North Carolina ko in finale: decide la tripla di Jenkins

Dopo il miracolo del 1985 ora c'è un'altra notte da ricordare per Villanova, che si aggiudica il titolo di campione Ncaa 2016 ai danni della favorita North Carolina. Tar Heels che impattano a 4.7" dalla fine con una tripla di Paige, ma subito dopo Jenkins risponde regalando il titolo all'università della Pennsylvania. Al NRG Stadium di Houston finisce 77-74 per i Wildcats, il futuro azzurro Arcidiacono nominato MOP delle Final Four.

Dopo essere riusciti a buttare fuori Kansas (la favorita di Barack Obama, seed numero 1 della nazione) dalla corsa al titolo, i ragazzi di coach Wright in semifinale hanno rifilato 44 punti di scarto ad Oklahoma grazie ad una difesa perfetta. In finale, sotto gli occhi di Rollie Massimino (coach vincitore del titolo nel 1985 ai danni della Georgetwon di Pat Ewing) e di un tifoso UNC piuttosto celebre (Michael Jordan), i Wildcats compiono un altro miracolo. In un match giocato punto a punto, Villanova trova punti pesanti dalla panchina (20 di Phil Booth con oltre l'85% al tiro), ma il circus shot di Paige rimette tutto in discussione. con una manciata di secondi sul cronometro Arcidiacono supera la linea di metà campo e aggira il raddoppio scaricando alle sue spalle per Jenkins, che si alza da tre trovando il canestro che manda in paradiso Villanova e regala un dispiacere al fratello adottivo Nate Britt, in campo anche lui ma con la maglia dei Tar Heels.

37 minuti sul parquet con 16 punti e 2 assist per Arcidiacono, Most Outsanding Player delle Final Four. Nel suo futuro, oltre la Nba (sarà eleggibile per il Draft 2016) potrebbe esserci anche l'Italia, essendo già stato convocato la scorsa estate dalla Nazionale Sperimentale di coach Dalmonte.

TAGS:
Ncaa
Villanova
North Carolina