Nba: Curry e Warriors fanno festa, Westbrook show

Steph spegne 28 candeline e sigla 27 punti nel successo di Golden State su New Orleans. Dodicesima tripla doppia per il play di OKC

Nba: Curry e Warriors fanno festa, Westbrook show

Stephen Curry festeggia il suo 28esimo compleanno siglando 27 punti, 5 rimbalzi e 5 assist nel successo per 125-107 dei suoi Warriors sui Pelicans. Golden State conquista la vittoria numero 60 a fronte di 6 sole sconfitte. Russell Westbrook mette a segno la 12esima tripla doppia stagionale (17 punti, 16 assist e 10 rimbalzi) e i suoi Thunder passeggiano 128-94 sui Trail Blazers. I Cavs cadono 94-85 contro i Jazz nonostante i 23 di LeBron James.

Continua a rimanere un fortino la Oracle Arena. I Warriors, campioni in carica Nba, regolano senza grossi problemi i Pelicans e festeggiano così al meglio il 28esimo compleanno della loro stella più luminosa, Steph Curry. Golden State, con un record attuale di 60-6, resta ampiamente in corsa per superare il miglior risultato di sempre in regular season appartenuto ai Bulls di Michael Jordan nel 1995-96 con 72 vittorie e 10 ko. I Thunder consolidano il terzo posto a Ovest vincendo agevolmente alla Chesapeake Energy Arena contro i Trail Blazers. Protagonista assoluto è Westbrook che sigla la 12esima tripla doppia stagionale (non accadeva dal 2007-2008 con Jason Kidd), la 31esima della carriera. Per OKC sono addirittura 7 i giocatori in doppia cifra con Enes Kanter che segna 26 punti.

Quarta sconfitta nelle ultime 10 gare per Cleveland che non riesce ad espugnare la Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City: Rodney Hood mette a referto 28 punti per i Jazz mentre i Cavs pagano la scarsa vena realizzativa di Irving e Smith che mettono insieme un modesto bottino di 2 su 17 da 3 punti. I Nuggets, ancora privi dell'infortunato Gallinari, finiscono ko (124-119) alla AmericanAirlines Arena di Miami nonostante i 24 punti e 11 rimbalzi di Kenneth Faried.

TAGS:
Basket
Nba
Warriors
Curry
Golden State Warriors