Finals Nba: Warriors devastanti, Curry vola sul 2-0

Cavs battuti 110-77, ora per LeBron serve un'impresa

Finals Nba: Warriors devastanti, Curry vola sul 2-0

Golden State devastante in gara 2 delle Finals Nba. I Warriors non hanno lasciato scampo ai Cavs demoliti 110-77 con un'altra grande prova. Per Curry, che insieme ai suoi compagni vola sul 2-0 nella serie, 18 punti, uno in più del "gemello" Thompson. Il migliore della serata è stato Green con 28 punti. A Cleveland non sono bastati i 19 di LeBron James. Ora la serie si sposta sul parquet dei Cavs con i Warriors a due passi dall'anello.

Pensare che l’inerzia della Finals possa cambiare a partire da mercoledì, quando la serie si trasferirà in Ohio, resta difficile dopo la fantastica notte Warriors alla Oracle Arena. Con Curry e Thompson limitati al compitino o poco più, Golden State dimostra ancorauna volta dopo gara uno che si può vincere anche senza gli Splash Brothers dei giorni migliori: Cleveland tiene un quarto 21-23), gira a -8 (52-44 all’intervallo lungo), poi crolla nel terzo e quarto periodo quando subisce un parziale complessivo di 58-33 che fissa il risultato finale sul 110-77.

Grandissimo protagonista della notte è Drymond Green, autore di 28 punti con 5/8 da tre, 7 rimbalzi e 5 assist: Curry e Thomposn ne fanno 35 in due (4/8 dalla lunga per entrambi), Golden State sporca le percentuali al tiro di Cleveland (35,4% dal campo con 5/23 dall’arco) e ai Cavs non possono essere sufficienti i soli 19 di king LeBron, l’uncio a cavarsela in un trio che di meraviglioso mostra ben poco (appena 15 punti in due dalal coppia Irving-Liove). E se per coach Steve Kerr la partita non è ancora chiusa ("Tutto può cambiare in Ohio"), meglio fa Tyronn Lue a pensare di dover cambiare qualcosa: "Sicuramente – dice Lue – dovremo giocare meglio". Sicuramente.

TAGS:
Basket
Golden State
Cleveland
Nba
Finals
Curry
LeBron James