Basket, Serie A: festa Venezia, primo ko per Milano

L'Umana si impone 88-84 al Taliercio approfittando di un inizio shock dell'Olimpia

Venezia-Milano (LaPresse)

Nell'anticipo dell'11esima giornata della Serie A di basket si ferma la corsa di Milano, sconfitta 88-84 al Taliercio da Venezia. L'Olimpia, ancora scossa dal ko in Eurolega con il Cska, crolla dopo 10 vittorie consecutive in campionato. L'Umana approfitta dell'inizio shock degli uomini di Repesa e gestisce l'ampio vantaggio resistendo al tentativo di rimonta. Venezia aggancia almeno momentaneamente Reggio Emilia al secondo posto con 16 punti.

L'avvio di gara è da dimenticare per Milano che, nel corso del secondo quarto, va sotto addirittura di 17 punti (41-24). I campioni d'Italia commettono una serie infinita di ingenuità con errori difensivi, palle perse e nervosismo alle stelle. L'Umana approfitta della giornata di grazia di Tyrus McGee, autore di 20 punti. Tra il terzo e il quarto periodo l'Olimpia prova a recuperare grazie ai soliti Rakim Sanders (15), Zoran Dragic e Mantas Kalnietis (14). I ragazzi di Repesa si portano addirittura sul -4 con la tripla di Abass ma a chiudere i conti ci pensa Filloy con un altro tiro dalla distanza a 26" dalla sirena. Venezia conquista così la decima vittoria di fila tra campionato e coppa mentre Milano, contestata dai tifosi arrivati al Taliercio, subisce il primo ko nel torneo.

E' la Pasta Reggio Caserta di Dell'Agnello l'altra grande sconfitta di giornata: al Pala Ruffini di Torino, Sosa fa 8/12 da tre, segna la bellezza di 37 punti in 36 minuti, ma alla fine è la Fiat di Vitucci ad alzare le braccia al cielo grazie a un Alibegovic da 17 punti (3/3 dall'arco e 3/4 da due) e a una difesa che tiene a 77 punti complessivi il secondo miglior attacco della Serie A contro gli 80 dei piemontesi. Ne approfitta Capo d'Orlando che al Pala Fantozzi, fatta eccezione per la prima contro Milano, non perde mai: vittima di giornata è la The Flexx Pistoia, battuta 79-64 e affossata dai 20 punti di Archie e dai 19 di Stojanovic. Siciliani a- 2 da Caserta e in piena zona playoff, dove si avvicina pure Brescia che al PalaGeorge batte 95-66 la Vanoli Cremona fanalino di coda con un superlativo Landry da doppia doppia (24 punti e 12 rimbalzi). Soffre, infine, Brindisi, che da Pesaro porta via due punti preziosissimi vincendo 102-96 in casa della Consultinvest grazie ai 50 punti della coppia Scott-M'Baye: inutili per il quintetto di Piero Bucchi le ottime prestazioni di Jones (24), Harrow (21) e Fields (18).

Nel posticipo serale inattesa battuta d'arresto della Grissin Bon Reggio Emilia, battuta 81-71 a Varese da una Openjobmetis tutta grinta e cuore. La squadra di Menetti incassa così la terza sconfitta stagionale e viene raggiunta da Venezia al secondo posto a -4 da Milano. Dopo un primo quarto in perfetto equilibrio (21-21) Varese mette la freccia nel secondo e resta sempre avanti toccando anche il massimo vantaggio di +13 nell'ultimo periodo. Ben sei i giocatori della Openjobmetis che vanno in doppia cifra: Maynor (18), Eyenga (13), Bulleri (11), Anosike (10 + 13 rimbalzi), Cavaliero (10) e Kangur (10). Alla Grissin Bon non bastano i 21 punti di Aradori.

TAGS:
Basket
Serie a
Milano
11.ima giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X