Nba: Belinelli, un italiano alla Casa Bianca

I San Antonio Spurs ospiti del presidente Usa Barack Obama, che fa i complimenti all'azzurro: "Gli Spurs hanno anche Marco Belinelli che manca moltissimo ai miei Bulls"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

I San Antonio Spurs di Marco Belinelli, campioni Nba 2013-2014, sono stati ricevuti alla Casa Bianca dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. "Sono un tifoso di Chicago ma è difficile non amare gli Spurs. Prima di tutto sono vecchi... E' bello vedere che uomini in età avanzata possono trionfare in uno sport per giovani" ha scherzato Obama. Poi i complimenti all'azzurro: "Marco Belinelli, ai Bulls sentiamo la tua mancanza".

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

    Come da tradizione il presidente Obama ha ricevuto i vincitori dell'anello. Tra la delegazione dei campioni Nba, anche due italiani: Marco Belinelli, che ha conquistato il titolo sul parquet, ed Ettore Messina, che dall'inizio di questa nuova stagione è il vice allenatore di Gregg Popovich.

    Per l'occasione la guardia azzurra si è presentata alla Casa Bianca elegantissimo in un completo disegnato da Dolce & Gabbana. "Gli Spurs sono amati perché sono internazionali, una specie di Nazioni Unite - ha dichiarato Obama, grande appassionato di basket e tifoso dei Chicago Bulls - Si parla di 'stile Spurs', San Antonio gioca il basket come si dovrebbe e gli altri cominciano a rubare".

    "E' un'emozione incredible - ha twittato Beli - E' stato incredibile incontrare il presidente. Negli ultimi mesi mi sono successe tante cose belle, ho conosciuto Giorgio Napolitano e adesso ho anche incontrato Barack Obama, il quale ha speso parole bellissime su di me".

    TAGS:
    Nba belinelli san antonio spurs obama casa bianca

    I VOSTRI COMMENTI

    conterosso-di-maggio - 13/01/15

    Marco, quella barbetta adolescenziale è qualcosa di orrendo

    segnala un abuso

    conterosso-di-maggio - 13/01/15

    Caro Barack Hussein Obama, è più importante incontrare i San Antonio Spurs o andare a Parigi con gli altri leader mondiali per dire ai fanatici terroristi della mezzaluna che il mondo è unito contro di loro? Povero Abrahm Lincoln...poveri Usa...

    segnala un abuso