Nba: è crisi Cleveland, San Antonio fa poker

I Cavs di Lebron crollano con Toronto e incassano il quarto ko di fila. Davis da record nel successo dei Pelicans sui Jazz

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: è crisi Cleveland, San Antonio fa poker

Si apre ufficialmente la crisi in casa Cleveland. I Cavs perdono nettamente contro Toronto (93-110), rimediano la quarta sconfitta di fila e a fine partita LeBron James lancia l'allarme: "Siamo una squadra troppo fragile". Continua a vincere San Antonio: gli Spurs, al quarto successo consecutivo, battono 99-87 Brooklyn ma Belinelli resta a bocca asciutta. Un super Davis (43 punti, il suo massimo in carriera) trascina i Pelicans contro i Jazz.

Giornata amara per Cleveland che deve fare i conti prima con la pesante sconfitta contro i Raptors alla Quicken Loans Arena, poi con lo sfogo a fine partita di LeBron James che, non nella sua migliore serata (15 punti e 10 assist), lancia l’allarme per una sconfitta maturata nel peggiore dei modi: dopo un ottimo inizio, con il primo quarto chiuso sul +13, i Cavs si sciolgono e consentono a Toronto di dilagare nel finale. Per la franchigia canadese si tratta del miglior avvio di sempre in regular season (11-2). Louis Williams mette a referto 36 punti, il suo top in carriera.

Quarta vittoria di fila per San Antonio che batte 99-87 Brooklyn: per i Nets è la sesta sconfitta nelle ultime sette partite. Solo dieci minuti sul parquet per Marco Belinelli che, schierato nel quintetto base, chiude la sua partita con zero punti, 3 rimbalzi e 3 assist. A suonare la carica ci pensa Parker (22 punti) mentre Duncan mette a referto 7 punti, 10 rimbalzi e 7 assist in 25 minuti. Sorridono anche i New Orleans Pelicans che stendono i Jazz andando a vincere 106-94 alla EnergySolutions Arena di Salt Lake City: 43 punti sono firmati da Anthony Davis, alla sua migliore prestazione in carriera (per lui anche 14 rimbalzi). Bosh (32 punti + 10 rimbalzi) e Chalmers (24 punti) prendono per mano Miami nel successo per 99-92 sul campo degli Orlando Magic (33 di Vucevic).

Tornano a vincere i New York Knicks che al Madison Square Garden battono 91-83 Philadelphia: i Sixers, alla 13esima sconfitta in 13 partite, si avvicinano alla peggiore striscia iniziale della loro storia (0-15 nel 1972-73). A completare il quadro delle gare della notte il successo di Houston su Dallas (95-92 con 32 di Harden), quello dei Phoenix Suns sui Pacers (106-83) e quello di Washington a Milwaukee (111-100 con 25 di Pierce e 19 di Wall).

TAGS:
Cavs
San Antonio
Nba
Spurs

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento