Nba: colpo Clippers a Miami, i Kings abbattono i Bulls

La franchigia californiana vola grazie a Griffin e Paul. Sacramento vola con un super DeMarcus Cousins

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba, foto AFP

L'Nba regala sempre grande spettacolo anche in una notte con due sole partite. I Clippers, infatti, espugnano l'AmericanAirlines Arena di Miami battendo 110-93 gli Heat. In grande spolvero Blake Griffin e Chris Paul, autori entrambi di 26 punti. Ai vice-campioni in carica non bastano i 28 del solito Chris Bosh. Torna al successo Sacramento dopo il ko con i Pelicans: i Kings abbattono 103-88 i Bulls ancora privi di Derrick Rose e Pau Gasol.

Secondo successo esterno consecutivo per i Clippers dopo quello ottenuto in casa dei Magic. I ragazzi di Doc Rivers partono subito col piede sull’acceleratore chiudendo il primo quarto avanti di +24 (39-15). La franchigia californiana può contare in attacco sui 26 punti di Griffin e Paul che mette a referto 12 assist. Chiude la gara in doppia doppia anche DeAndre Jordan con 12 punti e 11 rimbalzi. Nulla da fare per gli Heat nonostante i 28 punti di Bosh e i 17 di Shabazz Napier.

Primo ko esterno per Chicago: alla Sleep Train Arena di Sacramento i Bulls chiudono avanti di 7 (29-22) il primo quarto. Poi però si scatena DeMarcus Cousins che segna 22 punti con ben 14 rimbalzi. Straripante anche la prova di Darren Collison con 17 punti e 12 assist. Chicago patisce ancora una volta l’assenza per infortunio di Rose e Gasol. I 23 di Jimmy Butler e i 10 più 11 rimbalzi di Joakim Noah non bastano agli uomini di Tom Thibodeau per evitare la terza sconfitta stagionale, la prima in trasferta.

TAGS:
Basket
Nba
Clippers
Miami

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento