Eurolega: Real Madrid senza pietà, Sassari piange

Al Palacio de Deportes i merengues asfaltano 115-94 la formazione di Sacchetti nonostante i 20 punti di Todic: Dinamo ancora a secco di vittorie

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Non riesce l'impresa europea a Sassari: la formazione sarda apre la 4a giornata di Eurolega nel fortino di una delle favorite per la vittoria finale, il Real Madrid di Pablo Laso, e cade con un rovinoso 115-94. Al Palacio de Deportes di Madrid la Dinamo paga un primo quarto chiuso con dieci punti di svantaggio, poi prova a reagire ma il divario tecnico tra i due roster è troppo ampio: Real che rimane in testa al Gruppo A, con Sassari ultima.

Nel primo quarto i padroni sprintano sin dai primi minuti, portandosi sul 27-17 dopo 10’: protagonisti dell’allungo Nocioni (15 uscendo dalla panchina per l’ex Bulls) e Carroll (15 punti con 4 su 4 da tre punti). Sacchetti prova a pungere le merengues con le loro armi migliori, contropiede e ritmi alti, pagando subito dazio: il Real all’intervallo è avanti 57-24, con 30 punti siglati solo nel secondo periodo. Nel terzo quarto il focus dei padroni di casa si sposta sotto i tabelloni: Lawal da solo non può contrastare la vena realizzativa di Reyes e Ayon (rispettivamente 17 e 14 punti), ed in attacco la Dinamo non può ricucire lo strappo nonostante le prove di Sosa e Todic (15 e 20 punti). Anche senza Rudy Fernandez, con l'ex Trail Blazers out per infortunio, il Real veleggia verso il 115-94 finale, che condanna Sassari alla quarta sconfitta di fila ed all’ultimo posto nel Gruppo A. Sassari che nella prossima giornata proverà a centrare la prima vittoria europea al PalaSerradimigni contro lo Zalgiris Kaunas.

TAGS:
Basket
Eurolega
Real Sassari

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento