Nba, Anthony rovina la festa di James: Cavs ko in casa

I Knicks vincono a Cleveland nel giorno del ritorno di LeBron. I Clippers battono i Thunder: mano rotta per Westbrook

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Doveva essere la notte di LeBron James, quella del suo secondo debutto in maglia Cavaliers a Cleveland ma Carmelo Anthony e i NY Knicks gli rovinano la festa e si impongono 95-90. Nelle altre gare Nba i LA Clippers piegano 93-90 gli Oklahoma City Thunder che, già senza Durant, perdono anche Westbrook (mano fratturata), i Dallas Mavericks superano gli Utah Jazz, gli Wizards vincono a Orlando mentre i Pistons (Datome seduto 48 minuti) cadono a Minnesota.

La Quicken Loans Arena di Cleveland ha atteso quattro lunghi anni per rivedere LeBron James di nuovo in maglia Cavs e si è messa a lucido per il ritorno del Re. Una bolgia attendeva LBJ, il figliol prodigo, che per volere dei fans prima della partita ha riproposto il rito del lancio del talco, un'usanza che ne ha contraddistinto la prima esperienza ai Cavs. Sul campo è stata tutta un'altra storia perchè i New York Knicks, battuti ieri in casa dai Bulls, avevano voglia di rifarsi e ci sono riusciti, rovinando la festa del Re. Cleveland ha dovuto rincorrere nel quarto periodo (anche a -9) ma alla fine, tornata a -3, ci ha pensato Carmelo Anthony a segnare proprio in faccia a James il canestro decisivo per il 90-85 a 30 secondi dal termine. Anthony ha chiuso con 25 punti mentre per i Cavs il migliore è Irving con 22; 17 punti ma 5 su 15 al tiro con 8 palle perse per James, 19 con 14 rimbalzi per Kevin Love. Successo in volata 93-90 dei Los Angeles Clippers, alla prima casalinga col nuovo proprietario Steve Ballmer, contro gli Oklahoma City Thunder. OKC, già senza Kevin Durant e con molti infortunati, nel secondo quarto perde anche l'altra stella Russell Westbrook per una frattura alla mano: nonostante questo i Thunder restano a galla grazie a Perry Jones III (32 punti) e allo scadere Ibaka fallisce la bomba del possibile pareggio. 23 punti di Griffin e 22 di Paul per i Clips. I Detroit Pistons perdono 97-91 sul campo dei Minnesota Timberwolves: Gigi Datome resta in panchina per tutto il match, non bastano i 44 punti combinati di Butler e Augustin. I Dallas Mavericks riscattano il ko nell'opening night sul campo degli Spurs superando 120-102 i giovani Utah Jazz. Gara dominata dai lunghi di Dallas con Nowitzki e Chandler migliori marcatori a quota 21 punti. Gli Washington Wizards passano 105-98 a Orlando resistendo nel finale alla rimonta dei Magic: ci pensano Pierce, 16 punti, e John Wall, 30 con 12 assist, a firmare la vittoria della squadra della capitale.

TAGS:
Basket
Nba
Knicks
Clippers
James

I VOSTRI COMMENTI

conterosso-di-maggio - 03/11/14

Sono contentissimo che i Cavs abbiano perso! Amo il basket ma detesto LeBron James e spero che le sue squadre non ottengano risultati

segnala un abuso

conterosso-di-maggio - 31/10/14

Pagliaccio. Sono contento che i Cavs abbiano perso

segnala un abuso