Eurolega: Sassari si scioglie a Kazan

Sul campo dell'Unics la Dinamo di Sacchetti tiene un tempo prima di crollare e perdere 85-62. Sardi ancora a zero nel gruppo A

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Terza gara e terza sconfitta per la Dinamo Sassari in Eurolega. I sardi di coach Sacchetti, dopo il ko al debutto contro il Nizhny e quello in casa con l'Efes, perdono ancora in Russia, questa volta 85-62 sul parquet dell'Unics Kazan degli ex 'italiani' Jerrells, Langford e Zisis. Il Banco di Sardegna tiene poco più di un tempo poi i russi allungano nel terzo periodo e nel quarto dilagano con un break di 17-0. Non bastano i 18 punti di Rakim Sanders.

Secondo viaggio in Russia per la Dinamo Sassari che a Kazan affronta l'Unics con tanti ex del campionato italiano. Le due squadre, ancora a quota zero, giocano un primo periodo equilibrato (21-17 Kazan al 10') mentre nel secondo quarto si scaldano gli esterni del Banco di Sardegna. Brooks e Sosa sparano due triple a testa per stare a contatto, poi è Sanders a mettere la bomba del 37-35 con cui si va all'intervallo lungo. Nel terzo quarto Sassari si porta avanti 46-43 ma lì si spegne. L'Unics produce un parziale di 16-2 con i canestri degli ex milanesi Langford e Jerrells, e dell'ex di turno James White: la Dinamo cerca di restare a galla con Sosa e il solito Sanders, il migliore con 18 punti, ma i russi non sbagliano più. Avanti 66-54 al 30' l'Unics, dopo aver visto i sardi tornare a -7, scappa via e questa volta definitivamente: White e i greci Zisis, ex di Siena e Treviso, e Kaimakoglou, firmano un terrificante 17-0 che stende la truppa di Sacchetti, ancora una volta troppo altalenante e scioltasi alla prima difficoltà. Primo successo stagionale in Eurolega per l'Unics che ha sei uomini in doppia cifra: spiccano i 14 di Fisher, 10 a testa di Langford e Jerrells.

VENERDI’
Ancor più corposo il programma di venerdì: partiamo dall’Olimpia Milano, che all’Audi Dome cerca la prima gioia europea contro il Bayern Monaco: match già fondamentale in chiave Top 16 per la squadra di coach Banchi, che non può più commettere passi falsi nel girone di ferro di questa Eurolega. Sfida con un po’ di Italia nel Gruppo D, con il Vitoria di coach Marco Crespi che alla Fernando Buesa Arena se la vedrà con il Galatasaray di Pietro Aradori. Trasferta per l’Olympiacos di Tomic, che in Lituania sfida il Neptunas, squadra esordiente in Eurolega.

 

TAGS:
Eurolega
Milano
Sassari
Basket

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento