Nba, preseason: Gallinari opaco, Portland lo travolge

Denver si fa spazzare via dai Blazers, solo 4 punti in 14 minuti per l'italiano. Utah stende OkCity, Miami cresce con super-Wade

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Danilo Gallinari, foto Afp

Sei le gare giocate nella notte di preseason Nba. Prova opaca di Danilo Gallinari: lui mette a segno solo 4 punti in 14 minuti, i suoi Nuggets si fanno spazzare via 93-75 da Portland. Utah travolge 105-91 i Thunder privi di Durant, Miami continua la sua crescita e grazie ad un Wade da 26 punti sconfigge 90-85 i Rockets. Golden State batte per la seconda volta i Clippers, ai Lakers invece non bastano i 27 di Bryant per avere la meglio di Phoenix.

Notte senza dubbio complicata per Denver: al Coors Events Center di Boulder, palazzetto di Colorado University, i Blazers fanno un sol boccone dei Nuggets. Trascinata dai 20 con 11 rimbalzi di LaMarcus Aldridge, Portland vince 93-75 una gara che la vede sempre avanti: "Io dico che ci possono considerare come una seria contendente a ovest - le parole al termine della gara di Wesley Matthews, auotre di 17 punti con 4 su 7 da tre. - Possiamo fare bene, tutti ne siamo convinti".
Rodaggio per Danilo Gallinari, a cui coach Shaw concede solo un quarto d'ora di campo. Alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma City i Thunder, privi dell'infortunato Kevin Durant, perdono la quinta gara della loro non certo incoraggiante preseason contro i Jazz: 105-91 il netto punteggio in favore di Utah, che trova nel giovane turco Enes Kanter (27 punti e 7 rimbalzi) il miglior realizzatore di serata; 14 punti a testa per la coppia Westbrook-Ibaka.
Miami sembra invece iniziare a trovare la quadratura del cerchio: all'AmericanAirlines Arena gli Heat sconfiggono 90-85 i Rockets di Howard e Harden (38 punti in due equamente divisi) e centrano la terza vittoria consecutiva dopo le 4 sconfitte di fila in avvio di preseason: il protagonista è Dwyane Wade con 26 e 6 assist, bene anche Bosh con 22 a referto.
Continua a convincere anche Kobe Bryant, che contro Phoenix ad Anaheim piazza altri 27 punti, non sufficienti però ad avere la meglio dei Suns: Goran Dragic (15 punti) e compagni vincono 114-108 al primo overtime, il miglior realizzatore è Isaiah Thomas con 26.
Prosegue la disastrosa preseason dei Clippers, alla quinta sconfitta dell'anno: per la seconda volta a farli fuori è Golden State, che all'Oracle Arena di Oakland vince 125-107 trascinata dai 27 di Steph Curry; a LA, priva di Griffin e Paul, non bastano i 23 di Cunningham.
Completa il quadro la vittoria di Minnesota su Indiana: al Target Center di Minneapolis finisce 107-89, sugli scudi Ricky Rubio con 16 punti e un discreto + 22 di plus/minus.

TAGS:
Basket nba
Preseason nba
Danilo gallinari

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento