Basket, Mondiali: Usa in finale, Lituania travolta

I baltici reggono per metà gara, poi gli americani li spazzano via: finisce 96-68, domenica ultimo atto contro la vincente di Serbia-Francia

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Usa-Lituania (Afp)

Team Usa travolge la Lituania e si qualifica per la finalissima dei Mondiali di basket. Al Palau Sant Jordi di Barcellona gli Stati Uniti spazzano via con una grande ripresa i baltici, che restano attaccati fino all'intervallo ma non danno mai la sensazione di poter impensierire la squadra di coach Krzyzewski: finisce 96-68 per gli americani, che domenica nell'ultimo atto della rassegna spagnola se la vedranno con la vincente di Francia-Serbia.

Atmosfera ovattata e strana a Barcellona, con molti tifosi spagnoli ancora sotto shock per la clamorosa eliminazione degli uomini di Orenga ad opera della Francia nei quarti di mercoledì. La partita, a dire il vero, non accende certo gli animi degli spettatori: gara brutta e caratterizzata da ritmi piuttosto bassi, con gli Stati Uniti che passeggiano e la Lituania nel ruolo di vittima sacrificale. Peccato, perché in realtà di margine per far male agli Usa la Nazionale di Kazlauskas potrebbe anche averne: lo dimostra il fatto che con percentuali non certo notevoli e con un gioco basato in larga parte sull'estro di un Kuzminskas in serata di grazia, i baltici chiudono i primi due quarti sotto solo di 8 punti (43-35).

Al rientro dagli spogliatoi un parziale di 10-0 degli Usa indirizza la sfida verso un garbage-time in cui ovviamente gli americani regalano giocate ad alto tasso di spettacolo. Ma lo strapotere degli Usa dimostra anche che la tanto vituperata scelta di coach-K di puntare sui lunghi non è stata poi così errata. Miglior realizzatore della gara è Kyrie Irving (18 in 35 minuti sul parquet), buona anche la prestazione nel secondo quarto (l'unico in cui si battaglia per davvero) di DeMarcus Cousins, in campo al posto di un Anthony Davis condizionato da una partenza fallosa. Venerdì sera gli Stati Uniti conosceranno la rivale di domenica: Francia o Serbia potrebbero essere avversari più ostici della rassegnata Lituania, ma fermare gli americani sembra davvero impossibile.

TAGS:
Basket
Usa
Lituania

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento