Basket, Mondiali: Serbia-Francia in semifinale

A Madrid la nazionale di Djordjevic travolge il Brasile 84-56, mentre i transalpini fanno fuori la Spagna

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Serbia-Brasile, Foto Afp

Sono Serbia e Francia le ultime due semifinaliste del Mondiale di basket. A Madrid la nazionale allenata da Djordjevic ha travolto il Brasile 84-56 in un quarto di finale senza storia, in cui a fare la differenza è stato ancora una volta un Teodosic in grande spolvero (23 punti e 4 assist). Nell'altro match i transalpini hanno schiantato 65-52 una pessima Spagna grazie a un ultimo quarto pazzesco, chiuso con un parziale di 23-9.

La gara con il Brasile è rimasta in equilibrio fino all'intervallo lungo (37-32), poi la Serbia ha rotto gli argini e travolto un Brasile incapace di trovare le contromisure alle giocate di Teodosic e compagni. Nel terzo quarto gli uomini di Djordjevic hanno piazzato un devastante parziale di 29-12 che ha di fatto chiuso la partita. Per la Serbia, oltre ai 23 punti del play del Cska (10/10 dalla lunetta), ci sono anche i 12 punti di Bogdanovic e i 10 a testa di Krstic e Raduljca. Il Brasile non è riuscito a replicare la brillante prestazione sfoderata nell'ottavo di finale con l'Argentina: non sono bastati i 12 punti messi a referto da Varejao e Vieira, gli unici due tra i verdeoro ad andare in doppia cifra.

FRANCIA AVANTI A SORPRESA
E' la Francia a regalare la grande sorpresa di questi quarti di finale. I Bleus la spuntano sulla Spagna al termine di una gara giocata sui nervi, come dimostrato dal punteggio basso e dalle pessime percentuali di realizzazione delle due squadre, entrambe sotto il 40% nel tiro da due. A fare la differenza è l'esperienza di Boris Diaw, che al di là di punti e rimbalzi organizza il gioco della Francia e aiuta i compagni in ogni fase di gioco. A dare man forte al lungo dei San Antonio Spurs è Thomas Heurtel, finalmente convincente anche in nazionale: il play del Saski Baskonia, oscurato in passato dalla presenza ingombrante di Parker, firma la giocata più importante del match stampando in faccia a Pau Gasol la tripla che chiude la gara a 54 secondi dalla sirena. Iberici sotto tono, si salvano dal naufragio solo Pau Gasol (17 punti e 8 rimbalzi) e in parte Navarro (10 punti), male Rubio e Ibaka.

TAGS:
Basket
Mondiali
Serbia Brasile

I VOSTRI COMMENTI

SHEVCHENKO7 - 11/09/14

ma è possibile che su italia 1 fate un notiziario "sportivo" di 1h e non c'è mai un accenno al mondiale di basket?

segnala un abuso