Basket, l'Upea Capo d'Orlando ripescata in Serie A

I siciliani prendono il posto di Siena, Virtus Bologna penalizzata

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Portannese, foto IPP

L'Upea Capo d'Orlando torna in Serie A dopo 6 anni. E' questa la decisione del Consiglio Federale della Fip che si è tenuto in giornata a Roma. I siciliani prendono il posto della Montepaschi Siena, dichiarata fallita qualche giorno fa. Capo d'Orlando era arrivata fino alla finale di DNA Gold, battuta da Trento. Un'altra decisione importante riguarda la Virtus Bologna, che comincerà il prossimo campionato con 2 punti di penalizzazione.

La Virtus Bologna, sentita la relazione della Comtec, è stata sanzionata per il ritardato pagamento delle ritenute e dei contributi previdenziali per il periodo marzo-aprile 2014. Il prossimo campionato sarà ancora a sedici squadre: Olimpia Milano, Dinamo Sassari, Virtus Roma, Pallacanestro Cantù, New Basket Brindisi, Pallacanestro Reggiana, Pistoia Basket 2000, Juve Caserta, Pallacanestro Varese, Reyer Venezia, Scandone Avellino, Virtus Bologna, Vanoli Cremona, Victoria Libertas Pesaro, Aquila Basket Trento 2013 e Orlandina, che entro pochi giorni però è tenuta a mettersi in regola con i parametri della Comtec. "Ci sono rilevanti adempimenti economici, ma anche altri, altrettanto importanti, di natura tecnica, amministrativa, contabile e legale ai quali stiamo lavorando con impegno e dedizione totale – ha spiegato il presidente Enzo Sindoni –. Andiamo quindi avanti con serenità ed entusiasmo, convinti che se centreremo lo straordinario obiettivo, sapremo essere all’altezza di un sogno che vogliamo tramutare in realtà".

TAGS:
Capo d'Orlando
Bologna
Serie A

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento