Nba, panchine: Knicks su Fisher, Lakers senza idee

Mentre i playoff sono in pieno svolgimento, molte squadre programmano il futuro a partire dalla scelta del coach

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba, panchine: Knicks su Fisher, Lakers senza idee

I playoff Nba sono in una fase molto calda con le finali di Conference ma molte delle 26 franchigie che hanno già chiuso la stagione non sono ferme, stanno già programmando il futuro che parte inevitabilmente dalla scelta dell'allenatore. Se i Golden State Warriors hanno ufficializzato l'arrivo di Steve Kerr, ex grande tiratore nei Bulls di Jordan, e i Detroit Pistons quello di Stan Van Gundy, molte squadre stanno ancora guardandosi in giro.

Su tutte New York Knicks e Los Angeles Lakers. I Knicks avevano puntato su Kerr ma l'attuale commentatore della tv TNT ha preferito restare a casa, in California, e così Phil Jackson, presidente dei newyorkesi, sta sondando altre piste: piace Brian Shaw, attuale coach dei Denver Nuggets, mentre il nome nuovo è quello di Derek Fisher, playmaker degli Oklahoma City Thunder che si ritirerà al termine della stagione e potrebbe essere da subito messo in panchina da quello che è stato il suo allenatore ai Lakers.

A proposito dei gialloviola, il GM Kupchack non ha ancora individuato l'erede del dimissionario Mike D'Antoni: esclusi dalla lista gli 'universitari' John Calipari e Kevin Ollie, e anche Ettore Messina per sua stessa ammissione, finora sono stati intervistati Mike Dunleavy e Byron Scott, anche se la scelta sembra essere ancora lontana. Nella lista ci sono anche Scott Skiles, ex di Bulls e Bucks, e Tyronn Lue, ex playmaker degli stessi Lakers e da anni assistente di Doc Rivers.

I Minnesota Timberwolves, dopo il ritiro di Rick Adelman, hanno deciso di puntare su Dave Joerger, reduce dal suo primo anno da head coach in Nba con i Grizzlies: le alternative sono Lionel Hollins e Sam Mitchell. I Cleveland Cavaliers, licenziato Mike Brown, vorrebbero uno tra Adrian Griffin, assistente di Thibodeau ai Bulls, e Alvin Gentry, vice di Rivers ai Clippers, nome che piace anche agli Utah Jazz. Gli stessi Grizzlies, con l'addio di Joerger, potrebbero prendere un coach di grande esperienza come George Karl o Jeff Van Gundy.

TAGS:
Nba
Panchine

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento