Nba: ruggito Miami, con Indiana è 1-1

In gara-2 gli Heat invertono il fattore campo vincendo 87-83 sul parquet dei Pacers: serie in parità

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Afp

Il ruggito di Miami. In gara-2 della finale di Eastern Conference i detentori dell'anello vincono 87-83 in casa di Indiana, invertendo così il fattore campo e riportando la serie in parità: 1-1. Gli Heat la spuntano al termine di una partita equilibrata, con le due squadre che si alternano al comando ma nessuna riesce mai a prendere il largo: 23 punti per Wade, 22 per James, mentre i Pacers mandano in doppia cifra tutto il quintetto titolare.

Alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis i ragazzi di coach Vogel sognano un'altra marcia trionfale dopo quella in gara-1, ma sin dai primi minuti si capisce che non sarà così. I Pacers, spinti dai 25 punti del top scorer Stephenson, trovano il primo significativo parziale (11-2) col quale scappano sul 18-10: la risposta di Miami è immediata e a cavallo tra primo e secondo quarto torna sopra (21-22). I padroni di casa provano a reagire ma sono ancora gli ospiti che con un break di 5-18 prima dell'intervallo lungo scappano sul 33-41.

Un gap che si riduce tra primo e secondo tempo, fino al nuovo impatto: 45-45. La gara si accende: Hibbert segna la doppia doppia aggiungendo ai suoi 12 punti anche 13 rimbalzi e Indiana trova un altro mini break (12-4), volando sul +7 a fine terzo quarto (63-56). I tifosi di casa sognano di portarsi sul 2-0 ma nel finale sale in cattedra LeBron - per lui anche 7 rimbalzi e 6 assist - che firma i 6 punti decisivi nel parziale di 10-0 che decide la partita: gli Heat balzano da 75-72 a 75-82, mettendo in cassaforte la prima vittoria stagionale sul campo di Indiana.

TAGS:
Basket
Nba
Playoff
Indiana
Miami

I VOSTRI COMMENTI

conterosso-di-maggio - 21/05/14

Un vero peccato. Speriamo nelle prossime. Go Pacers!

segnala un abuso