Nba, playoff: Griffin bestiale, colpo Memphis con OKC

I Clippers pareggiano 1-1 la serie grazie ai 35 punti dell'ex Sooners, mentre i Grizzlies, all'overtime di Gara 2, battono i Thunder 111-105

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Clippers-Warriors (Afp)

Nella terza notte di playoff Nba arrivano due risposte perentorie, con i Los Angeles Clippers, che allo Staples Center dimenticano gara 1 rifilando 40 punti di scarto (138-98) ai Golden State Warriors e pareggiando la serie 1-1. Stesso discorso per i Memphis Grizzlies, che alla Chesapeake Energy Arena all'overtime di gara 2 s'impongono per 111-105 sugli Oklahoma City Thunder, nonostante i 36 punti di Kevin Durant.

Partiamo dalla California, dove la squadra di Rivers domina dall'inizio alla fine: i 67 punti, pareggiato il record di franchigia, con i quali Paul e compagni vanno all'intervallo lungo sono la prova di come Lob City voglia subito rifarsi della Gara 1 gettata al vento. Curry, con Klay Thompson irriconoscibile, nel terzo periodo predica nel deserto e prova a riavvicinare Golden State, 24 punti ed 8 assist alla fine per lui, ma la squadra di Jackson alla fine può solo inchinarsi innanzi alla straordinaria giornata in attacco di Blake Griffin, 35 punti per lui, e dei Clippers in generale, visto che ci sono altri sei uomini in doppia cifra per Los Angeles. Serie in parità sull'1-1 e che si sposta ad Oakland, dove nella notte fra giovedì e venerdì si giocherà Gara 3 in una Oracle Arena che si annuncia caldissima. Ben più avvincente rispetto alla Gara 2 dello Staples Center è stato il secondo capitolo della serie fra Memphis ed Oklahoma: equilibrio fino all'ultimo quarto, dove a 18" dalla fine Durant, 36 per lui, mette una tripla impossibile subendo anche il fallo di Marc Gasol. 99-97 Memphis ed ultima azione a favore dei padroni di casa, il tiro per vincere se lo prende Westbrook, che sbaglia, ma Perkins approfitta del mismatch con Lee e corregge a canestro l'errore del compagno, mandano all'overtime il match. Nei tempi supplementari però, i Thunder esauriscono la benzina, e Zach Randolph prende per mano i Grizzlies, segnando otto punti: saranno 25 punti con 6 rimbalzi alla sirena finale per l'ex Michigan State. Memphis vince 111-105, ed ora tutti al FedExForum per la gara 3 in programma giovedì notte.

TAGS:
Basket
Nba
Grizzlies
Thunder

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento