Nba: Anthony non basta, Knicks ko coi Cavs

Si ferma la corsa-playoff di New York a Cleveland. Super Love, ma T'Wolves perdono 127-120 contro i Suns. I Lakers sorridono contro Orlando

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: Anthony non basta, Knicks ko coi Cavs

Dei sette match giocati nella notte Nba spicca certamente il ko dei Knicks, che dopo otto vittorie filate capitolano 106-100 alla Quicken Loans Arena di Cleveland in un match fondamentale in chiave Playoffs, con Jack che risponde colpo su colpo ai canestri di Anthony. La vittoria dei Suns taglia definitivamente le gambe ai T'Wolves nella volata per l'ottavo posto ad ovest. I Lakers si consolano contro Orlando vincendo 103-94.

La squadra di Woodson, arrivata in Ohio a caccia della nona vittoria consecutiva contro una diretta concorrente per l'ultimo posto della Eastern Conference che porta ai Playoffs alla fine deve sventolare bandiera bianca. I Knicks tengono la testa avanti fino al quarto periodo, quando Jarrett Jack mette in piedi il suo personalissimo show: il canestro del 104-100 dell'ex play di Georgia Tech (31 alla fine per lui) ed uno sfondamento subito da Varejao, con il brasiliano in match-up su Anthony (32 punti per l'ex ala di Syracuse), consegnano la vittoria a Cleveland, che si candida assieme ai Knicks per un posto nella postseason, visto anche il ko di Atlanta per 96-86 in casa dei Toronto Raptors. Continuano a cullare speranze Playoffs i Phoenix Suns di Jeff Hornacek: al Target Center di Minneapolis Dragic e soci passano 127-120 contro Minnesota, che cede solo nei secondi finali e vede svanire ogni possibilità di agguantare l'ottava piazza ad ovest. Merito di un Kevin Love da 36 punti, 14 rimbalzi e 9 assist. La franchigia dell'Arizona ne ha di più, potendo contare su un Bledsoe da 21 punti e sui 25 di Markieff Morris, che uscendo dalla panchina aggiunge anche 8 rimbalzi e due stoppate.

Domenica felice per i Los Angeles Lakers, che abbandonano l'ultima piazza della Western Conference vincendo 103-94 contro gli Orlando Magic: allo Staples Center va in scena un confronto fra due squadre che nel 2009 si contendevano il titolo Nba nelle Finals, ed oggi si ritrovano in fondo alle rispettive Conference: niente Gasol, appena 6 punti per il pivot spagnolo, sono i 28 punti e 13 rimbalzi di Jordan Hill a regalare la vittoria ai gialloviola. Dall'altra parte ottima prova di Victor Oladipo: il rookie, ex Hoosiers, mette a referto una doppia doppia da 21 punti e 10 assist.

TAGS:
Basket
Nba
Knicks
NY

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento