Nba: sorriso Belinelli, colpo Denver a Miami

Gli Spurs asfaltano 119-85 i Lakers mentre gli Heat perdono in casa 111-107 con i Nuggets

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Belinelli contro i Lakers (Afp)

In Nba prosegue il periodo d'oro dei San Antonio Spurs che, in casa, battono 119-85 i Lakers, caduti ormai in disgrazia. Marco Belinelli, sempre più uomo squadra dei texani primi ad Ovest, mette a referto 12 punti. Crolla ancora in casa Miami, sconfitta 111-107 da Denver. I Nuggets vincono 111-107 aprendo una piccola crisi in casa Heat, secondi ad Est dietro Indiana. I Pacers ottengono un altro successo contro i Sixers (101-94).

San Antonio mette ancora più in evidenza la crisi nera dei Lakers, ultimi ad Ovest e già sicuri di non approdare ai playoff. Alla squadra texana basta un primo tempo perfetto, chiuso avanti di 27 punti. Gli Spurs poi amministrano l'incontro nel finale. Belinelli gioca 20 minuti siglando 12 punti con 5 rimbalzi e 3 assist. Ai californiani non servono i 18 punti del solito Pau Gasol. Miglior marcatore per i padroni di casa è invece Danny Green, a quota 15. I Nuggets espugnano l'American Airlines Arena vincendo 111-107 in casa degli Heat. A Miami non bastano i 22 punti di Ray Allen e i 21 di LeBron James per avere ragione di Denver. Gli ospiti costruiscono la loro vittoria a cavallo dell'intervallo lungo: sotto di 10 dopo il primo quarto, i Nuggets si portano addirittura a più 14 al termine del terzo parziale. LeBron sale in cattedra nell'ultimo quarto ma il parziale di 36-26 non basta agli Heat. Protagonista della serata per Denver è Kenneth Faried con 24 punti. I Pacers espugnano anche il Wells Fargo Center di Philadelphia battendo i Sixers 101-94 e mantenendo così saldamente la testa della classifica a Est. Sugli scudi ancora una volta Paul George con 25 punti, 6 assist e 4 rimbalzi. Doppia doppia per Lance Stephenson che ai 13 punti messi a segno in 40 minuti, aggiunge 12 rimbalzi.

I VOSTRI COMMENTI

sweetness - 16/03/14

grandi i denver! peccato che quest'anno la stagione sia saltata per i troppi infortuni. sarebbe stata una squadra esplosiva che poteva arrivare chissà dove. poi con il gallo informa e costante crescita... vediamo l'anno prossimo. ray allen comunque inossidabile!

segnala un abuso