Final Eight 2014: psicodramma Milano, passa Sassari

L'Olimpia perde dopo essere stata in vantaggio di 16 punti contro una grande Dinamo, che vola in semifinale

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Milano-Sassari, foto IPP

Al Forum di Assago si consuma l'ennesimo psicodramma degli ultimi anni per l'Olimpia Milano. Nel quarto di finale delle Final Eight di Coppa Italia l'EA7 viene sconfitta da Sassari 82-80 (D. Diener 24; Lawal 20) dopo aver toccato il massimo vantaggio di 16 punti ed esce di scena in netto anticipo rispetto alle previsioni. La Dinamo, invece, fa il colpo e sabato alle 20.30 affronterà Reggio Emilia nella semifinale delle sorprese.

Gara incredibile al Forum: Milano parte subito con il piede sull'acceleratore e vola sul 13-4 di parziale con la prima ed unica tripla in tutta la gara di Keith Langford. Sassari sembra travolta dalla voglia e dall'aggressività dei meneghini e chiude il primo quarto sotto di 13 (24-11). Nel secondo periodo, dopo un avvio complicato coi canestri di Kangur e Jerrells, la squadra di Meo Sacchetti ha però il merito di restare agganciata al match: entra bene in gara Drake Diener, che coi suoi 24 a referto alla fine sarà il fattore decisivo del match. All'intervallo lungo è 38-30 per i meneghini, che paiono saldamente in controllo.
Nella ripresa Milano galleggia attorno ai 10 punti di vantaggio a lungo, con le triple di Kangur e Hackett che sembrano chiudere i conti sul 49-38 e poi sul 57-45. E invece la Dinamo rimane aggrappata con grinta e nell'ultimo quarto, favorita dalla mollezza difensiva della squadra di Banchi, effettua una sensazionale rimonta. Il primo sorpasso sardo arriva a 6 dalla fine con la tripla siderale di uno scatenato Drake Diener, l'Olimpia è tramortita ma resta in vita nei minuti finali con le bombe di Moss e Langford.
Si arriva agli ultimi secondi sull'81-78 per gli uomini di Sacchetti: qui Langford mette i liberi del -1, Omar Thomas fa 1/2 in lunetta e Milano ha una doppia occasione per pareggiare i conti o addirittura vincere. Ma Hackett prima si fa stoppare in penetrazione da Thomas, poi a un secondo dalla sirena perde palla dalla rimessa. Finisce 82-80 per una grande Sassari, come lo scorso anno Milano esce ai quarti e costringe i suoi tifosi all'ennesima delusione.

TAGS:
Final Eight 2014
Milano
Sassari
Basket

I VOSTRI COMMENTI

dust56 - 08/02/14

Onore a Sassari ma una grande squadra non si fa rimontare 16 punti, soprattutto non gioca l'ultimo quarto con così poca determinazione. E non è la prima volta!

segnala un abuso