Nba: rimonta Brooklyn, bloccati gli Spurs di Belinelli

Dopo un primo tempo in affanno, i Nets travolgono 103-89 San Antonio: per l'azzurro 12 punti. Ok Golden State

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nets-Spurs (Afp)

San Antonio crolla a Brooklyn. Nella notte Nba i Nets battono 103-89 gli Spurs e, trascinati dai 22 punti di Anderson, infliggono ai ragazzi di Popovich la 14esima sconfitta stagionale in 50 incontri: in chiaro scuro Marco Belinelli, che chiude con 12 centri in 35 minuti. Nell'altra gara in programma, Golden State stende Chicago 102-87 e riscatta subito il ko interno con Charlotte: mattatore della serata Curry con 39 punti e 9 assist.

Al Barclays Center il primo quarto è monologo Spurs, capaci di scappare subito sul +12 (8-20). Sul finire del secondo parziale però si concretizza la rimonta dei Nets che all'intervallo mettono per la prima volta la testa avanti (40-39). San Antonio prova a reagire, spinta da Joseph (18) e Green (17), ma l'aggancio non arriva: i texani perdono terreno col passare dei minuti e, dopo essere tornati ad un possesso di distanza a fine terzo quarto (71-68), vedono Broorklyn allontanarsi definitivamente nell'ultimo parziale. Match fotocopia ad Oakland, dove sono i Bulls a partire forte. Gibson, il migliore dei suoi con 26 punti e 13 rimbalzi, trascina Chicago sino addirittura al +15 (8-23). Golden State reagisce nel secondo quarto e pian piano, grazie ai canestri della coppia Curry-Thompson, prima trova l'aggancio sul 46-46, poi trova il primo vantaggio della serata (50-46) sul finire di frazione. Nella ripresa Chicago resta in partita ma non riesce mai, esclusi pochi istanti sul 54-56, a riportarsi avanti: per i Warriors 30esima vittoria stagionale.

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento