Nba: Miami ferma New York, Washington blocca Oklahoma

Heat e Wizards interrompono le strisce di vittorie di Knicks e Thunder. Torna al successo San Antonio: 8 punti per Belinelli

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba, foto AFP

New York non supera l'esame Miami. Nella notte Nba gli Heat vincono 106-91 sul parquet dei Knicks e interrompono così la striscia di 4 vittorie consecutive degli uomini di Mike Woodson. Dopo 10 vittorie di fila si ferma anche la marcia dei Thunder, bloccati 96-81 a Washington: stavolta a Okc non bastano i 26 punti di Durant. Torna a sorridere San Antonio, reduce da 3 ko, che stende Sacramento 95-93: otto centri in 28 minuti per Marco Belinelli.

Al Madison Square Garden gli Heat partono forte, intenzionati a riscattare subito la sconfitta interna con Okc. I Knicks provano a reggere la spinta però, dopo i primi convincenti minuti, scivolano fino al -14 di metà secondo quarto (32-46). LeBron James è il solito trascinatore con i suoi 30 punti, ma Anthony (26) non sta a guardare, così a cavallo dell'intervallo New York piazza un parziale di 9-0 e torna a -2: 51-53. E' però un fuoco di paglia, Miami mette il turbo e per i padroni di casa cala la notte.

Match avvincente anche a Washington dove i Wizards riescono a stare davanti dall'inizio alla fine del match, nonostante i ripetuti assalti di Okc. I padroni di casa infatti volano subito sul +12 a fine primo quarto, ma devono poi fare i conti con la reazione dei Thunder che arrivano sino al -1 sia nel secondo (35-34) che nel terzo quarto (58-57). L'aggancio di Durant e compagni però non arriva, così salgono in cattedra Ariza (18) e Wall (17) che dominano l'ultimo periodo e regalano il sorriso a Washington.

Per quanto riguarda gli italiani in campo, prestazione opaca di Belinelli nella vittoria di San Antonio con Sacramento: l'azzurro si prende tanti tiri ma alla fine mette a referto solo 8 punti (3/10, con 2/7 da tre). Ancora peggio fa Datome che, in campo 7 minuti nella vittoria dei Pistons 113-96 con Philadelphia, chiude con zero canestri.

Negli altri match in programma, solo vittorie interne: Indiana batte Brooklyn 97-96, Atlanta stende 120-113 Minnesota (a cui non bastano i 43 punti di Love), i Rockets vincono 106-92 con Cleveland, Memphis regola 99-90 Milwaukee, New Orleans 88-79 su Chicago, i Suns 105-95 con Charlotte, Portland 106-103 con Toronto e chiude il tabellone la vittoria dei Clippers 102-87 con Utah.

TAGS:
Basket
Nba
Belinelli

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento