Nba: Durant superstar, Portland al tappeto

L'asso dei Thunder mette a referto 46 punti; Miami da rimonta con i Celtics

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Miami-Boston (Afp)

Continua il magic moment di Kevin Durant. Per l'asso di Oklahoma arrivano la bellezza di 46 punti nella vittoria dei Thunder contro i Blazers nella notte Nba: alla Chesapeake Energy Arena finisce 105-97. Successo in rimonta per Miami, in casa contro Boston: in copertina c'è il solito LeBron James, autore di 29 nel 93-86 finale. Numeri da urlo anche per Rudy Gay capace di trascinare alla vittoria Sacramento sul campo dei Pelicans (97-114).

Nelle ultime otto partite Durant ha sempre messo a referto almeno 30 punti (quarta volta sopra i 40 in questo gennaio). Il record sta a dieci gare, realizzato da Kobe Bryant nella stagione 2012-2013 e prima ancora da LeBron James nel 2006-2007: c'è tempo per riscrivere la storia, ma nel frattempo arriva un'altra vittoria per i Thunder, che superano l'ostacolo Portland. Ai Blazers non basta la bella doppia doppia di LaMarcus Aldridge (29 punti e 16 rimbalzi): il match si decide nell'ultimo quarto, quando Oklahoma piazza lo strappo vincente (28-22). Successo, come da pronostico, per Miami: LeBron trascina gli Heat contro Boston firmando 29 punti, conditi da 8 rimbalzi e 4 assist, ma soprattutto facendone 11 nel quarto quarto, mettendo il suo marchio indelebile sulla rimonta. I Celtics pagano il pessimo inizio: primo quarto chiuso 29-15. Strepitoso Rudy Gay, autore di una notte da sogno: 41 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, che consentono a Sacramento di spazzare via i Pelicans. Match praticamente chiuso al termine del terzo quarto, conclusosi con i Kings in vantaggio di ben 21 punti e decisi soltanto a gestire l'incontro nell'ultimo spezzone. Completano il quadro delle gare della notte la vittoria dei Nets su Orlando (101-90, il 2014 di Brooklyn dice 8-1) e il colpo esterno di Minnesota a Utah (97-112), con doppia doppia per Kevin Love (19 punti, 13 rimbalzi) e Ricky Rubio (11 punti e 13 assist).

TAGS:
Basket
Nba
Durant
Heat

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento