Nba: Belinelli c'è, riscatto San Antonio

Gli Spurs battono 110-82 i Bucks con 14 punti dell'azzurro e vendicano il ko con Portland. Vittorie per Oklahoma, Phoenix e Orlando

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: Belinelli c'è, riscatto San Antonio

In Nba pronto riscatto dei San Antonio Spurs che superano 110-82 i Milwaukee Bucks e vendicano la sconfitta interna subita con Portland: altra solida prestazione di Marco Belinelli, autore di 14 punti. Successi casalinghi per le altre squadre impegnate, con Oklahoma, Phoenix e Orlando che hanno la meglio rispettivamente su Sacramento, Denver e Boston.

All'AT&T Arena a far la differenza sono i sostituti di Tony Parker in cabina di regia, fuori per una contusione: Cory Joseph, partito in quintetto, sigla 12 punti mentre dalla panchina Patty Mills, con 20 punti e 7 assist, guida i suoi al successo. Bene anche il solito Tim Duncan, doppia doppia con 11 centri e 13 rimbalzi, e il nostro Marco Belinelli che oltre a 14 punti impreziosisce la sua prestazione con 3 rimbalzi e 3 assist. Per Milwaukee, che porta il record ad un non invidiabile 7-33, si salvano dalla disfatta solo Brandon Knight, 21 punti, e il greco Giannis Antetokounmpo che segna 11 punti e resta in campo per 30', continuando a stupire nel suo anno da rookie.

Altra partita totale di Kevin Durant e altro successo per i Thunder che, dopo la perdita di Westbrook per infortunio, arrivano all'ottavo successo in tredici gare. Il numero 35 di Oklahoma, reduce due sere fa dal carreer high di 54 punti, si accontenta di segnarne 30 e distribuire 9 assist ai compagni, dando più di un grattacapo ai giovani Sacramento di coach Michael Malone sconfitti per 108-93. A contribuire al successo Thunder è anche Serge Ibaka che mette a referto 20 punti grazie ai passaggi dei compagni che lo servono volentieri spalle a canestro. Ai Kings non basta invece il massimo in carriera di Isaiah Thomas, 38 punti, che si perde nel terzo quarto quando i Thunder piazzano il parziale decisivo; male invece Rudy Gay che segna la miseria di 6 punti e si fa espellere nel finale dopo due falli tecnici.

All'Us Airways Center, i Suns ottengono la 14esima vittoria casalinga battendo i Nuggets 117-103. Phoenix approfitta della grande serata di un chirurgico Channing Frye che segna 30 punti con 12/16 nel tiro da due e 5/7 dalla linea dei 6,75. Per Denver, che ha perso quattro delle ultime cinque partite, 19 punti di Anthony Randolph in uscita dalla panchina. I Magic trovano finalmente la prima vittoria in questo 2014 superando di misura, 93-91, i Boston Celtics in una partita tirata fino agli ultimi secondi con Tobias Harris che segna gli ultimi liberi della sua partita a 10" dal termine consegnando il match ad Orlando. Migliore in campo per i padroni di casa Arron Afflalo con 20 punti e 13 rimbalzi, mentre per i Celtics si segnalano i 22 punti di Jeff Green e i 6, con 4 assist e 6 rimbalzi, di Rajon Rondo, che supera per la prima volta in stagione i 20' in campo.

TAGS:
Belinelli
Nba
Spurs
San Antonio

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento