Nba: Belinelli da 10, gli Spurs stendono i Nets

Portland espugna Oklahoma City. Crisi nera per i Lakers, battuti anche da Milwaukee: è la sesta sconfitta di fila

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Belinelli, foto AFP

Con 10 punti, 6 rimbalzi e 3 assist Marco Belinelli (unico azzurro in campo nella notte) contribuisce al successo di San Antonio su Brooklyn (113-92). Per gli Spurs è la terza vittoria di fila, mentre i Nets rimediano il sesto ko nelle ultime sette gare. Squillo di Portland che espugna Oklahoma City battendo 98-94 i Thunder. Caduta libera per i Lakers, battuti 94-79 da Milwaukee allo Staples Center: per i gialloviola è la sesta sconfitta di fila.

Un Tony Parker in gran spolvero (18 punti per lui) trascina San Antonio al successo casalingo contro Brooklyn: gli Spurs confermano il buon ruolino di marcia davanti ai propri tifosi dove finora hanno un record di 12-4. Buona la prova di Marco Belinelli che, partito nel quintetto base, mette a referto 10 punti, 6 rimbalzi e 3 assist in 17 minuti. I Nets confermano l’allergia ai viaggi: è la loro 12esima sconfitta su 16 trasferte. Nelle altre sette partite giocate nella notte spicca il successo di Portland sul campo di Oklahoma City. I Blazers, grazie alle prestazioni super di LaMarcus Aldridge (25 punti e 14 rimbalzi) e Damian Lillard (21 punti e 11 assist) rimontano da un massimo svantaggio di -13 e infliggono ai Thunder la seconda sconfitta casalinga della stagione. A Okc non basta un Kevin Durant da paura (37 punti + 14 rimbalzi per lui). Notevole anche la rimonta di Atlanta, che va sotto di 18 a Boston ma ci crede fino in fondo e batte 92-91 i Celtics. Il protagonista assoluto è Paul Millsap, autore di una fantastica doppia doppia con 34 punti e 15 rimbalzi. A Boston rimane il rammarico per l’occasione sprecata e per il canestro del controsorpasso di Crawford, proprio sulla sirena, che finisce sul ferro.

E’ crisi nera per i Lakers, battuti nettamente da Milwaukee, ovvero dalla franchigia con il peggior record dell’intera Nba. I Bucks si impongono allo Staples Center col punteggio di 94-79: sugli scudi Brandon Knight, che firma 37 punti (primato personale in carriera) 18 dei quali nel terzo periodo. Indiana soffre più del previsto ma, grazie a un ottimo ultimo quarto, batte 91-76 Cleveland (George 21, Hibbert 19) e brinda alla 15esima vittoria casalinga su 16 gare. Completano il quadro delle partite disputate nella notte il successo di Golden State contro Orlando (94-81), quello di Toronto a Chicago (85-79) e quello di Sacramento a Houston (110-106). Ai Rockets non basta la miglior prestazione stagionale di James Harden (38 punti + 10 rimbalzi).

TAGS:
Basket
San Antonio
Belinelli

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento