Nba: Bargnani e Datome ko, Miami vince senza LeBron

I Knicks perdono a Toronto nostante 12 punti del Mago, sconfitta anche Detroit. James non scende in campo per infortunio

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: Bargnani e Datome ko, Miami vince senza LeBron

Notte amara per i colori azzurri in Nba. I Knicks di Andrea Bargnani escono sconfitti 115-100 dalla sfida con Toronto in trasferta nonostante i 12 punti del 'Mago'. Brutto ko anche per Detroit che a Washington perde 106-82: Gigi Datome gioca solo 7 minuti mettendo a referto 2 punti. Vittoria sulla sirena per gli Heat che, senza LeBron James infortunato, si affidano ad uno straordinario Chris Bosh, autore di 37 punti.

Prosegue il periodo no di New York che perde anche la seconda sfida ravvicinata con Toronto. Dopo il ko di ieri al Madison Square Garden, arriva quello odierno (115-100) in terra canadese. Bargnani scende sul parquet tra i fischi dei suoi ex tifosi e chiude la sua gara con 12 punti e 3 rimbalzi. Amare Stoudemire prova a mettersi sulle spalle i Knicks ma i suoi 23 punti non bastano. L'assenza di Carmelo Anthony per infortunio alla caviglia si fa sentire in casa New York. I Raptors si portano a più 13 all'intervallo lungo e, spinti dai 32 punti con 11 assist e 8 rimbalzi di Kyle Lowry e dai 23 di Terrence Ross, conquistano una vittoria che li proietta al quarto posto a Est. Si allontana, invece, la zona playoff per i Knicks.

Pesante ko anche per i Pistons che a Washington crollano 106-82. Gigi Datome entra in campo solo per 7 minuti mettendo a referto 2 punti. Top scorer della serata per i Wizards è John Wall, autore di 20 punti con 11 rimbalzi. E' lo stesso Wall a rendersi protagonista nel secondo quarto con 11 punti che portano avanti Washington di 21 all'intervallo lungo. Serata da dimenticare per Detroit con Greg Monroe che si ferma a 14 punti e Brandon Jennings a 13. La squadra di Datome resta comunque settima a Est, ancora in zona playoff, quinti i Wizards.

Nonostane l'assenza per infortunio di LeBron James, i Miami Heat battono 108-107 Portland con un tiro da tre sulla sirena di un immenso Chris Bosh, autore di 37 punti con ben 10 rimbalzi. I Blazers, avanti per tre quarti della gara, sfiorano l'impresa di battere i campioni in carica Nba grazie ai punti di Wesley Matthews (23) e di LaMarcus Aldridge (22). Indiana batte 105-91 Brooklyn al termine di una gara decisa nel terzo quarto e prosegue così la sua cavalcata trionfale consolidando il primato a Est. A trascinare i Pacers ci pensano Paul George con 24 punti e Lance Stephenson con 23.

TAGS:
Nba
Basket
Bargnani
Datome

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento