Basket, serie A: vince Roma, Brindisi ancora ko

Avellino passa a Bologna, Pesaro agguanta Cremona, Varese crolla a Caserta mentre Pistoia travolge Venezia

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Brindisi-Montegranaro, Lapresse

La sorpresa delle gare delle 18 dell'11.ma giornata della serie A di basket è la sconfitta della Enel Brindisi, che perde in casa contro la Sutor Montegranaro. Avellino passa a Bologna, Roma sorride mentre Pesaro vince a Cremona e agguanta la Vanoli, condividendo l'ultima posizione. Brindisi deve incassare la seconda sconfitta nelle ultime tre gare e questa volta è Montegranaro a sorridere col punteggio di 80-76.

La squadra di Recalcati, che veniva da tre stop filati, cambia marcia nell'ultimo quarto, rimonta dal -8 e poi scappa via, rendendo vana la sfuriata finale dei padroni di casa. Per la Sutor grandi prove di Mayo, 25 punti, e Cinciarini, 17, mentre per Brindisi non sono sufficienti i 22 di Jerome Dyson.  
Dopo la sconfitta in Eurocup a Bonn l'Acea Roma batte 72-67, non senza soffrire, la Grissin Bon Reggio Emilia. La formazione capitolina insegue per tutta la partita ma nel quarto periodo rimonta e si impone realizzando 25 punti (a 14) nell'ultimo periodo. Per l'Acea grande prova di Phil Goss che chiude con 26 punti (5 su 9 da tre). Vittoria in volata della Victoria Libertas Pesaro per 82-80 sul campo della Vanoli Cremona: decisivo il rimbalzo offensivo, e conseguente canestro da sotto, di Anosike, autore di 17 punti. Il migliore di Pesaro è Turner con 21 mentre per la Vanoli spiccano i 30, inutili, di Jackson.
Cade la Cimberio Varese che dopo il successo in Eurocup a Ulm deve inchinarsi 86-80 alla Pastareggia Caserta. I lombardi guidano per tre quarti spinti da 21 punti del solito Banks ma alla fine il successo è dei campani che mettono la freccia nell'ultimo quarto e sorridono, grazie anche ai 27 punti di Moore e ai 18 di Hannah. Colpo esterno della Sidigas Avellino che vince 78-74 a Bologna contro la Granarolo Virtus. Irpini trascinati dalla doppia doppia di Ivanov, 25 punti con 12 rimbalzi, e dai 22 di Thomas, mentre alla Virtus non bastano ben cinque uomini in doppia cifra (Hardy 20).
E' tutto facile per Pistoia che travolge 81-62 la Reyer Venezia, fermata dopo due successi. I toscani scappano già nel primo tempo e poi non si voltano più indietro: gran prova per Gibson e JaJuan Johnson, 23 punti a testa.

TAGS:
Basket
Serie a

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento