Basket, Eurolega: Milano-Bamberg 74-73, EA7 alle Top 16

L'Olimpia, trascinata da Lawal e Gentile, batte i tedeschi e si qualifica con un turno d'anticipo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

foto LaPresse

Missione compiuta. L'Olimpia Milano batte 74-73 i tedeschi del Brose Bamberg al termine di una gara tiratissima e si qualifica per le Top 16 di Eurolega. EA7 trascinata da Gani Lawal, autore di 17 punti e di una grande prova sotto i tabelloni, e da Alessandro Gentile (16 punti), che a 17 secondi dalla sirena ha messo dentro i liberi del sorpasso decisivo. Ai tedeschi non sono bastati i 15 punti di Gavel.

La serata non era cominciata sotto i migliori auspici, con l'Olimpia lenta ad uscire dai blocchi e i tedeschi che in un amen volano sull'11-2. A tenere a contatto l'EA7 ci pensa Langford, autore di 9 dei primi 20 venti punti della squadra (saranno 15 i punti della guardia a fine gara). La squadra di Banchi con il passare dei minuti entra in partita e riesce a ricucire fino al -3 al termine del primo quarto.

L'Olimpia mette per la prima volta la testa avanti con un jumper di Gentile a 6'16" dalla fine del secondo quarto, poi è ancora il capitano a inchiodare la tripla del +4 a 1'36" dall'intervallo lungo. Il libero di Gavel nel finale fissa il 37-34 su cui le squadre vanno negli spogliatoi.

A differenza del primo tempo, nella ripresa Milano parte bene, infila 4 punti e si porta sul +7. Sul 41-34 però l'Olimpia si blocca, i tedeschi infilano un devastante parziale di 10-0 e per la squadra di Banchi è tutto da rifare. La gara va avanti punto a punto, con Milano però quasi sempre costretta a rincorrere. Lawal tiene a galla i padroni di casa realizzando 7 dei suoi 17 punti nell'ultimo quarto e lottando come un leone sotto canestro.

Finale concitato: tedeschi a +4 a 1'47" dal termine, Milano si riporta a -1 grazie a un libero di Gentile e a un lay-up di Melli. Sul 72-73 Bamberg gestisce male il possesso in attacco, Wright sbaglia la conclusione e poi commette fallo su Gentile con 18" ancora da giocare. Il capitano non trema e infila entrambi i liberi che valgono il sorpasso. L'ultimo tentativo dei tedeschi è di Smith, ma il suo tiro si stampa sul ferro: finisce 74-73, il pubblico del PalaDesio può festeggiare il passaggio alle Top 16.

TAGS:
Basket
Eurolega
Milano
Bamberg

I VOSTRI COMMENTI

conterosso-di-maggio - 13/12/13

Complimenti, missione compiuta. Ma la strada da fare per essere una grande squadra che possa avvicinarsi all'Olimpia di D'Antoni, Meneghin e McAdoo è ancora molto ma molto lunga. Servono giovani italiani allenati e motivati, più che stranieri cui non frega un tubo della squadra

segnala un abuso