Basket, Eurolega: Milano-Real Madrid 71-78, spagnoli troppo forti

L'Olimpia non sfigura ma alla fine deve cedere

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

foto Ansa

Milano non sfigura ma alla fine deve cedere al Real Madrid imbattuto e imbattibile. Nell'ottava giornata della fase a gironi di Eurolega, in un Mediolanum Forum di Assago esaurito con oltre 12mila spettatori, l'EA7 Emporio Armani di Luca Banchi cede 78-71 agli spagnoli che si confermano leader del girone A mentre per l'Olimpia si tratta della quarta sconfitta in Coppa, la seconda consecutiva dopo quella in Lituania con lo Zalgiris Kaunas.

Il match inizia ad alto ritmo, con Milano, senza l'infortunato Samardo Samuels, che risponde colpo su colpo al Real Madrid. A fine primo quarto Melli segna da tre sulla sirena per limitare sul 19-23 il primo tentativo di fuga degli spagnoli. Fuga che però, come all'andata, arriva nel secondo periodo: in poco più di cinque minuti i vari Rodriguez, Fernandez e Carrol aprono il fuoco dall'arco e in un batter d'occhio il Real è avanti 42-23. Coach Banchi chiama timeout, Milano si riorganizza e riesce a limitare i danni nei minuti successivi: all'intervallo è 48-34 Real.

Nella ripresa si pensa ad una rimonta dell'Olimpia ma il Real Madrid non concede spazi anzi, tocca più volte il +18 con i canestri di uno scatenato Fernandez e le conclusioni ravvicinate del lungo tunisino Mejri. Nel quarto periodo la musica non cambia ma alla lunga il Real rallenta e Milano trova modo di accorciare: la bomba di Moss a fil di sirena fissa il punteggio sul 78-71 che rende appena meno amara la sconfitta. Per l'Armani ci sono i 14 punti di Gentile mentre il migliore del Real è Rudy Fernandez con 16 punti.

TAGS:
Basket
Milano
Real madrid

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento