Nba: cade Miami, è festa Detroit

I Pistons, senza Datome, battono 107-97 gli Heat; spettacolo a Philadelphia: Orlando ko dopo due tempi supplementari

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Reuters

Dopo dieci vittorie consecutive si ferma la corsa di Miami: gli Heat perdono 107-97 in casa contro Detroit (senza Datome). Sfida thrilling a Philadelphia: i Sixers battono Orlando 126-125 dopo due tempi supplementari, ai Magic non bastano 43 punti di Arron Afflalo. Kevin Durant (27 punti e 11 assist) trascina Oklahoma City all'ottavo successo di fila: anche Sacramento si arrende ai Thunder. Denver stende Brooklyn, bene Boston e Dallas.

Incredibile rimonta di Golden State che scivola fino a -27 ma poi vince con Toronto.

La sorpresa di giornata arriva dall'AmericanAirlines Arena di Miami, dove gli Heat ritrovano il sapore amaro della sconfitta dopo dieci successi di fila. A fare festa in Florida sono i Pistons (senza Datome, non utilizzato) che si impongono 107-97. A Miami, senza Wade non al meglio e lasciato precauzionalmente a riposo da coach Spoelstra, non bastano i 23 punti ciascuno di LeBron James. Detroit vince grazie a una buona prova corale vanno in doppia cifra l'intero quintetto iniziale più due uomini dalla panchina (Singler 18, top scorer, e Stuckey 16). Strepitosa impresa di Golden State contro Toronto: sotto di 18 alla fine del terzo quarto, i Warriors ribaltano tutto nell'ultimo periodo con un incredibile parziale di 42-19 e vincono 112-103. I Raptors sprecano un vantaggio massimo di 27 punti e consentono a Golden State di mettere a segno la settima rimonta più clamorosa di sempre nella storia dell'Nba.

Grandi emozioni a Philadelphia dove i Sixers stendono Orlando 126-125 dopo due overtime. E' una tripla di Davis a 18 secondi dalla fine a regalare il pareggio ai Magic (104-104) e a prolungare l'incontro oltre la sirena. Nel primo supplementare Orlando resta a galla grazie a tre liberi di Arron Afflalo (43 punti per lui) e sbaglia la tripla della vittoria con Price. Philadelphia scappa in apertura di secondo overtime e ai Magic non serve la quinta tripla di Afflalo proprio sulla sirena.

Brividi anche a Sacramento dove Oklahoma City, trascinata dalla doppia doppia di Kevin Durant (27 punti e 11 assist) batte 97-95 i Kings con qualche sofferenza di troppo: i King vanno a un passo dalla rimonta nell'ultimo quarto, ma Isaiah Thomas sbaglia il canestro che avrebbe portato l'incontro all'overtime. Nelle altre partite disputate nella notte, da segnalare il successo dei Boston Celtics sui Milwaukee Bucks (108-100) e quello di Dallas contro Charlotte (89-82) con Nowitzki protagonista: 25 punti, 14 dei quali realizzati nell'ultimo quarto. Continua a vincere Denver, che batte nettamente Brooklyn (111-87) e brinda per la settima gara consecutiva. Memphis supera Phoenix 110-91.

TAGS:
Basket
Nba
Sport usa

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento