Nba: gli Spurs vincono in volata, per Belinelli 13 punti

San Antonio batte Atlanta negli ultimi 4 secondi. Super Harden con 37 punti, ma Houston va ko

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: gli Spurs vincono in volata, per Belinelli 13 punti

Solo cinque partite nella notte Nba ma che spettacolo! Il big match è quello del Rose Garden tra i Portland Trail Blazers e gli Indiana Pacers, record alla mano le due migliori squadre della Lega. Sono i padroni di casa ad imporsi 106-102 al termine di una gara bellissima e tirata nel finale: i Blazers rimontano e guidano negli ultimi minuti nonostante un Paul George scatenato per Indiana (17 punti solo nell'ultimo quarto) ma poi sono decisive le triple di Lillard e Matthews per Portland. George realizza 43 punti (massimo in carriera) con 7 triple ma non è sufficiente contro i 26 di Lillard (14 nel quarto periodo) e i 28 con 10 rimbalzi di LaMarcus Aldridge.

Match tiratissimo anche all'AT&T Center dove i San Antonio Spurs superano in volata 102-100 gli Atlanta Hawks di coach Mike Budenzholzer, storico assistente di Gregg Popovich, capo allenatore da 18 anni dei neroargento. Atlanta non molla mai e alla fine pareggia a quota 100 con una tripla di Teague, 19 punti. Gli Spurs però hanno l'ultima azione con 4 secondi sul cronometro e la sfruttano al meglio: rimessa di Belinelli per Ginobili che pesca il movimento di Tim Duncan che riceve al gomito e infila il tiro della vittoria. Il caraibico chiude con 23 e 21 rimbalzi (il più vecchio di sempre a firmare una prova da 20+20 dai tempi di Parrish, 1991) mentre Belinelli è ancora solido con 13 punti (6 su 9 al tiro), 4 rimbalzi e 3 assist in 25 minuti.

Sorprendente sconfitta degli Houston Rockets che in striscia di 5 vittorie cadono 109-103 sul campo dei derelitti Utah Jazz. Non bastano i 37 punti di uno scintillante James Harden per frenare l'ottima serata di Gordon Hayward, 29, e del rookie Trey Burke, 21 con 6 assist, anche se le giocate decisive le fa Marvin Williams con recupero e schiacciata e tripla del 108-100 a 1' dalla sirena. A Chicago i New Orleans Pelicans vincono 131-128 al terzo supplementare contro i Bulls: dopo il canestro più fallo di Holiday è Dunleavy a fallire la bomba del nuovo possibile pareggio per i padroni di casa. Ai Bulls non bastano i 37 punti di Deng mentre i Pelicans, senza Anthony Davis, ringraziano Ryan Anderson, 36 con 7 bombe. Prosegue il buon momento degli Washington Wizards che travolgono 98-80 gli Orlando Magic grazie ai 24 punti di Ariza e ai 16 con 13 assist di John Wall.

TAGS:
Nba
Belinelli
Spurs
San antonio

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento