Nba: brilla Belinelli, Bargnani non basta

San Antonio si impone per 109-91 su Orlando, l'azzurro firma 19 punti. Knicks sconfitti nonostante i 22 punti del Mago. Ancora panchina per Datome, Pistons ko coi Lakers

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Belinelli, AFP

Nba spettacolare nella notte. Tre gli italiani impegnati, la copertina va a Marco Belinelli, che con 19 punti realizzati si conferma in ottima forma. I suoi Spurs vincono ancora, travolti 109-91 i Magic. L'azzurro non parte in quintetto base ma si ritaglia comunque una buona fetta di gara. Non basta invece una grande prova ad Andrea Bargnani: il Mago di punti ne realizza 22 ma i Knicks raccolgono una sconfitta sul campo di Denver per 97-95. 

I Nuggets, ancora orfani di Gallinari, riescono ad imporsi trascinati da Ty Lawson e Randy Foye. Il terzo italiano impegnato, Luigi Datome, resta tutto il tempo in panchina e assiste alla sconfitta dei suoi Pistons contro i Lakers. A Detroit finisce 106-102 per Los Angeles. Il miglior marcatore è Wesley Johnson, che firma 27 punti per la squadra di Kobe Bryant (ancora infortunato). Va ai Thunder l'attesa sfida contro Golden State. Oklahoma City la spunta in casa all'overtime per 113-112, al termine di una partita ricca di emozioni. Numeri mostruosi per Russell Westbrook e Kevin Durant. I due campioni chiudono rispettivamente con un bottino di 34 e 25 punti, ma il secondo ci aggiunge anche 13 rimbalzi e 5 assist. Stephen Curry e Harrison Barnes con 32 e 26 non sono sufficienti per i Warriors. L'altro fuoriclasse che risponde presente è LeBron James, con 27 punti trascina al successo Miami su Toronto, 90-83 il finale, gli Heat proseguono così la striscia di risultati utili, sono nove le vittorie consecutive. Da sottolineare anche la prova di Dwayne Wade, tornato a grandi livelli, 22 punti per il playmaker. Gli Hawks s'impongono di misura sui Mavericks, 88-87, Jeff Teague per Atlanta chiude con 25 punti, miglior marcatore dell'incontro. Respirano i Celtics, il 103-86 sui Cavaliers è una boccata di ossigeno per Boston dopo una partenza di campionato non certo esaltante, 31 punti per Jeff Green e 21 per Avery Bradley. Vittoria esterna per i Clippers sul campo dei Kings, Los Angeles trionfa ai supplementari per 104-98, per Jamal Crawford i centri sono 31. Bene anche i Rockets, i Nets cedono per 114-95. Brooklyn non è mai in partita fino all'ultimo quarto, quando prova l'incredibile rimonta, ma Houston riesce a limitare i danni.

TAGS:
Basket
Nba
Belinelli

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento